Prevenzione delle truffe, due incontri tra i Carabinieri e la popolazione

Il comandante della Compagnia di Châtillon/Saint-Vincent, il maggiore Cavenaghi, è intervenuto a margine delle messe tenutesi nei due paesi della media Valle. Ribaditi i concetti di prudenza e diffidenza, così come la disponibilità del 112.
Incontri truffe
Cronaca

Altri due incontri tra l’Arma dei Carabinieri e la popolazione si sono tenuti negli scorsi giorni, nell’ambito delle iniziative per diffondere nella popolazione la cultura della sicurezza e sensibilizzare le persone più esposte a truffe e furti. Il comandante della Compagnia di Châtillon/Saint-Vincent, in coordinamento con il Gruppo Aosta e la Diocesi, è intervenuto a margine delle messe tenutesi nei due paesi della media Valle nella serata di sabato 14 e domenica 15 gennaio.

Nelle due occasioni, nella chiesa di San Pietro e Paolo e in quella della cittadina termale (dopo i riti celebrati dal parroco don Lorenzo Sacchi e dal suo vice), il maggiore Alberto Cavenaghi ha illustrato, a circa 450 fedeli, tra cui molti anziani, alcuni consigli utili a tutela della sicurezza, per evitare di incorrere in truffe e furti in abitazione, fenomeni ormai sempre più diffusi, messi in atto da veri e propri criminali professionisti, attraverso trucchi ed espedienti dai contorni cangianti ed in continua evoluzione.

Al termine degli incontri sono stati messi a disposizione dei presenti dei foglietti illustrativi pieghevoli realizzati dai Carabinieri della media Valle, secondo le linee guida del Comando generale dell’Arma, riguardanti proprio la prevenzione di truffe, raggiri e furti a domicilio, incentrati sui concetti di prudenza e diffidenza. In caso di dubbi o necessità, le forze dell’ordine sono a disposizione dei cittadini e raggiungibili attraverso il Numero unico d’emergenza 112.

Incontri truffe
L’incontro tra l’ufficiale Cavenaghi e la comunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte