Protocollo d’intesa tra banche e prefettura contro le rapine

Il documento impegna le banche firmatarie ad attivare un flusso di informazioni su specifiche situazioni di rischio con le Forze dell’Ordine che consenta a queste ultime di valutare gli interventi da compiere in modo rapido e efficace.
La filiale della BCC
Cronaca
Un protocollo tra banche e forze dell’ordine è stato siglato questa mattina, martedì 17 novembre, per contrastare il fenomeno delle rapine. A firmarlo sono stati il Presidente della Regione, Augusto Rollandin, nell’esercizio delle attribuzioni prefettizie, Marco Iaconis, responsabile dell’Ufficio Sicurezza Anticrimine dell’Associazione Bancaria Italia-ABI e i rappresentanti degli Istituti di Credito valdostani.
In particolare, il protocollo prevede un impegno da parte delle banche firmatarie ad attivare un flusso di informazioni su specifiche situazioni di rischio, quali guasti dei sistemi relativi al controllo degli accessi, movimenti sospetti all’interno o all’esterno delle dipendenze bancarie, ecc., con le Forze dell’Ordine che consenta a queste ultime di valutare gli interventi da compiere in modo rapido e efficace.
Le banche firmatarie si impegnano inoltre a dotarsi di un numero congruo e diversificato di sistemi di sicurezza e, obbligatoriamente, della videoregistrazione con tecnologia digitale ad alta definizione.
Il documento, in linea con altri atti analoghi già stipulati tra Prefetture e ABI, ha avuto l’avvallo delle Forze dell’Ordine e del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte