Recuperati all’alba dall’elisoccorso due alpinisti inglesi rimasti bloccati sul Monte Bianco

Erano sul ghiacciaio delle Grandes Jorasses, a 3.900 metri, in difficoltà per la rottura di un rampone. Avevano dato l’allarme ieri sera, ma i soccorsi non erano riusciti a raggiungere la zona per problemi di visibilità.
Il decollo dell'elicottero SA1 all'alba.
Cronaca

Erano equipaggiati di tutto punto, oltre ad essere in ottima forma fisica. Devono a questo, con tutta probabilità, l’essere riusciti a trascorrere la nottata sul ghiacciaio delle Grandes Jorasses, nel massiccio del Monte Bianco, due alpinisti inglesi rimasti bloccati in parete a seguito della rottura di un rampone durante l’ascensione in cui erano impegnati.

I due avevano dato l’allarme nella serata di ieri, domenica 9 settembre, chiedendo aiuto. Tuttavia, per problemi legati alla scarsa visibilità, l’elicottero del soccorso francese non aveva potuto raggiungere la zona in cui si trovavano. Alla coppia di scalatori non è quindi rimasto altro da fare che prepararsi per una notte a quota 3.900 metri.

All’alba, appena la luminosità ha consentito di decollare dall’aeroporto “Gex”, l’AW-139 “Sierra Alfa 1” del Soccorso Alpino Valdostano li ha raggiunti e recuperati. La visita, una volta a bordo, da parte del medico dell’equipaggio, ha escluso la necessità di intervento sanitario. Gli alpinisti sono quindi stati lasciati a Courmayeur.
 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca