Riceve 186.000 euro da un’amica anziana, condannato a 2 anni

Michele Giovinazzo, aostano di 53 anni è stato condannato oggi a 2 anni e 1.000 euro di multa. L'uomo era accusato di circonvenzione di persone incapaci dopo aver ricevuto in poco più di un anno bonifici per circa 186.000 euro dall'amica ottantenne.
Il tribunale di Aosta
Cronaca

Due anni di reclusione e 1.000 euro di multa. E’ la condanna inflitta oggi dal giudice monocratico del tribunale di Aosta Marco Tornatore a Michele Giovinazzo, aostano di 53 anni. L’uomo era accusato di circonvenzione di persone incapaci dopo aver ricevuto in poco più di un anno bonifici per circa 186.000 euro dall’amica ottantenne che aiutava nella gestione del patrimonio. Secondo l’accusa Giovinazzo avrebbe individuato nell’anziana, ‘la gallina dalle uova d’oro’ mentre la difesa ha sostenuto che i bonifici era volti a ripagare l’aiuto fornito dall’uomo alla donna, che vive da sola. 

Le indagini erano scattate dopo gli accertamenti della guardia di finanza sulle importanti uscite, relative al 2011, dai conti corrente bancari della donna. Nel corso del dibattimento è emerso inoltre il tentativo da parte della donna di trasferire alcuni suoi titoli di credito a Giovinazzo. Di fronte al suggerimento del direttore della filiale della banca di desistere dall’intento – ha riferito in aula lo stesso funzionario di banca – alcuni giorni dopo la donna si ripresentò insieme a Michele Giovinazzo e all’avvocato Adolfo Dujany, sentito oggi come testimone, per chiedere l’immediato trasferimento. La motivazione della sentenza di condanna sono ora attese fra una trentina di giorni.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte