“Scarrucola” la telecabina da Valtournenche a Salette: passeggeri a bordo, ma nessun ferito

Il problema tecnico si è verificato poco prima delle 13 di oggi, mercoledì 3 gennaio. Nessun commento, per ora, sulle cause, ma impianti chiusi per il vento ai piedi del Cervino ed in tutta la Valle.
La telecabina Valtournenche – Salette
Cronaca

Lo "scarrucolamento" della fune della telecabina che da Valtournenche sale ai 2.245 metri di Salette, uno dei luoghi più panoramici della vallata, si è verificato poco prima delle 13 di oggi, mercoledì 3 gennaio, causando lo stop dell'impianto. Sono state attivate le procedure di ripristino, da parte del personale della "Cervino SpA", che gestisce la risalita nel comprensorio. Non si registrano, al momento, feriti tra le persone a bordo delle telecabine.

La notizia è confermata da Federico Maquignaz, presidente della società: "abbiamo rimesso la fune nei rulli e stiamo ripristinando le funzionalità. I passeggeri che erano sull'impianto stanno scendendo tranquillamente in paese". Sulle cause dello scarrucolamento, il responsabile della "Cervino" non si pronuncia per ora, ma nel comprensorio oggi "abbiamo avuto una situazione di forte vento". Le 23 piste del "domaine skiable" di Valtournenche sono tutte chiuse, così come i nove relativi impianti, tra funivie, telecabine e seggiovie.

Peraltro, il vento in quota è un problema che sta rovinando la giornata degli sciatori in quasi tutta la regione. A Pila, la parte alta del comprensorio risulta chiusa. Fermi anche gli impianti a La Thuile, mentre a Courmayeur sono praticabili solo tre piste su venti. Pure nel Monte Rosa, le raffiche hanno spinto il gestore alla chiusura del comprensorio.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte