A Courmayeur torna “Autori in vetta” con sette appuntamenti

Sette gli appuntamenti con la rassegna letteraria, che torna nella Biblioteca comunale per quasi tutti gli incontri a partire dal 12 febbraio. Tra gli ospiti, la giornalista Rai Lucia Goracci, che sarà protagonista il 5 marzo alle 21 al Centro Congressi.
La giornalista Rai Lucia Goracci Foto Twitter
Cultura

Torna a metà febbraio, con nuovo calendario, Autori in vetta la rassegna letteraria di Courmayeur che vede nuovamente la biblioteca come luogo ideale per gli incontri culturali in programma.

Sette gli appuntamenti con alcuni dei nomi più suggestivi del panorama letterario e del giornalismo italiano. Ancora una volta, come per l’estate passata, la rassegna promossa dalla biblioteca, in collaborazione con il Csc e curata da Paola Zoppi, vuole affrontare le grandi tematiche di attualità attraverso le proposte e le novità editoriali.

Si comincia il 12 febbraio alle 18. Il primo appuntamento, con Elena Varvello, scrittrice e docente della Scuola Holden, guarderà al mondo dell’adolescenza attraverso il suo romanzo “Solo un ragazzo”, edito da Einaudi. Si proseguirà poi con Daniela Missaglia, il 26 febbraio alle 18, per discutere dei colpevoli silenzi che violano l’infanzia, oggetto del suo libro “Un colpevole silenzio”, pubblicato da SEM.

Il 5 marzo, alle 21, al Centro Congressi di Courmayeur, ospiterà Lucia Goracci. L’evento viene riproposto dopo una prima cancellazione avvenuta questa estate a causa dell’emergenza afghana, raccontata in prima linea dalla giornalista Rai. Goracci sarà protagonista di un incontro-intervista legato alla situazione geopolitica attuale.

Il libro di Laura Pezzino “A New York con Patti Smith. La sciamana del Chelsea Hotel” (Giulio Perrone Editore), sarà invece al centro dell’incontro di sabato 12 marzo, alle 18, con la rassegna che torna in biblioteca.

Non mancano poi due graditi ritorni: Enrico Pandiani (19 marzo alle 18) e Franco Faggiani (il 26 marzo alle 18) che con le loro pubblicazioni porteranno il pubblico, rispettivamente, nel cuore della Torino di periferia, scenografia del nuovo noir, “Fuoco” (Rizzoli), e ad Amatrice, fra le macerie del terremoto e i boschi in cui inizierà una certa rinascita, come racconta nel suo ultimo romanzo “Tutto il cielo che serve” (Fazi).

A chiudere questa edizione di Autori in Vetta, il 2 aprile alle 17, sarà Sara Loffredi, scrittrice cara ai courmayeurins, curatrice di un laboratorio dedicato ai bambini tra i 6 e i 10 anni e dedicato alla Costituzione.

“Abbiamo cercato di mantenere il più possibile gli eventi in presenza – evidenzia Alessia Di Addario, Assessora alla Cultura e Politiche sociali –, seppur la situazione non sia ancora stabile e meno complessa. Autori in Vetta rappresenta un momento di approfondimento importante nell’offerta culturale di Courmayeur, per riflettere su grandi temi e avere uno sguardo sul panorama letterario attuale”.

Paola Zoppi, curatrice della rassegna, spiega:Abbiamo guardato molto alle novità editoriali affinché si potesse aprire un dialogo tra scrittori e pubblico su ciò che accade all’interno della nostra quotidianità, ciò che accade a figli e nipoti, che cosa potrebbe accadere all’assetto mondiale dopo l’aprirsi di certe crisi. Sono certa che Autori in vetta apporterà nuovi spunti su cui riflettere e con i quali confrontarsi”.

Una risposta

  1. PREGO RICORDARE CHE GLI “INCONTRI CON L’AUTORE” LI INIZIAI NEL 1986, IN PIAZZETTA BRENTA (O CENTRO CO GRESSI IN CASO DI MALTEMPO).
    GRAZIE PER L’ATTENZIONE
    LUISA CARTAGENOVA CON RIZZOLI E LIBRERIA BALDINI (EX GIOVANNACCI)
    GRAZIE DAVVERO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura