Dal 27 giugno riprendono le visite al museo del Tesoro e al chiostro della Cattedrale di Aosta

Gli appassionati d'arte e i turisti avranno nuovamente la possibilità di scoprire i tesori della Cattedrale rimasti chiusi per tre mesi. I volontari dell'Associazione “Chiese Aperte nella Diocesi di Aosta” saranno a disposizione dei visitatori ogni sabato dalle 15 alle 17.
Cattedrale Aosta
Cultura

Riprenderanno domani, sabato 27 giugno, le visite accompagnate agli affreschi dell’XI secolo del sottotetto, al museo del Tesoro e al chiostro della Cattedrale di Aosta.

Per motivi di sicurezza sono stati esclusi dal percorso di visita gli scavi del sottosuolo.

Gli appassionati d’arte e i turisti avranno quindi nuovamente la possibilità di scoprire i tesori della Cattedrale rimasti chiusi per tre mesi a causa dell’epidemia causata dal coronavirus.

I volontari dell’Associazione “Chiese Aperte nella Diocesi di Aosta – odv” saranno a disposizione dei visitatori ogni sabato dalle 15 alle 17, con ultimo ingresso alle ore 16.30.

La Segreteria dell’Associazione Chiese Aperte nella Diocesi di Aosta sta valutando la possibilità di estendere per i mesi di luglio, agosto e settembre l’apertura dei siti della cattedrale anche nelle giornate di giovedì, venerdì e domenica con gli stessi orari del sabato.

I volontari dell’Associazione saranno disponibili ad accogliere i visitatori anche nell’antica chiesa di Santa Maria di Villeneuve (tutti i sabati di luglio e agosto dalle 15 alle 17), la chiesa parrocchiale di Santo Stefano di Aosta (sabato 11 luglio e sabato 8 agosto dalle 15 alle 17), la chiesa parrocchiale di Morgex (giovedì 9 e 23 luglio e giovedì 6 e 20 agosto dalle 15 alle 17) e la chiesa di San Leonardo a Bosses (su appuntamento telefonando al 335 5634613).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura