VIDEO Cultura e spettacolo

Ultima modifica: 5 Agosto 2020 11:33

Il Centro Saint-Bénin riapre con la mostra “Memorie di terra”

Aosta - Riapre al pubblico il Centro Saint-Bénin di Aosta con la mostra “Memorie di terra – Storie ordinarie di persone straordinarie”, visitabile dall’8 agosto.

Il film maker Davide Bongiovanni presenta una mostra audiovisiva – omaggio alla Valle d’Aosta e alla sua popolazione – incentrata sulla necessità ripartire dai valori autentici della tradizione e della cultura immateriale e dunque della memoria collettiva e la trasmissione orale. Memorie di terra – Storie ordinarie di persone straordinarie è il titolo dell’esposizione, che aprirà le sue porte al pubblico da sabato 8 agosto 2020, al Centro Saint-Bénin di Aosta, in Via Festaz 27.

L’esistenza delle persone crea un “ventaglio di storie”, che in questo caso sono completamente immerse nella realtà valdostana. Sei personaggi – una musicista, un pittore, un viticoltore, una guida alpina, un agricoltore e una merlettaia – saranno capaci di prendere per mano e accompagnare l’osservatore alla scoperta delle loro vite e delle loro esperienze, proiettate nel tempo e nello spazio.

L’evento è realizzato in collaborazione con il fotografo Jean-Claude Chincheré, l’autrice dei testi Rossella Scalise e l’aiuto regista Simone Lattanzi. Con il loro contributo è stato anche realizzato il catalogo della mostra disponibile sia in italiano che in francese. Acquistabile in loco al prezzo di 20 euro, il catalogo contiene un testo critico di Daria Jorioz, le fotografie di Chincheré ed i contributi di Bongiovanni, Scalise e di Stefania Lusito.

La mostra Memorie di terra resterà aperta al pubblico dall’8 agosto fino al 29 novembre 2020, da martedì a domenica (chiuso il lunedì), e negli orari dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18.

Il costo è di 6 euro per il biglietto intero e 4 per il ridotto, ma l’ingresso è gratuito per i minori di 18 anni e per i possessori della tessera “Abbonamento Musei”. Se il biglietto acquistato è in abbinamento con l’abbonamento per la mostra Impressionismo tedesco al Museo Archeologico Regionale di Aosta, il costo è di 10 euro per l’intero e 6 per il ridotto.

Si segnala che, nel rispetto delle norma vigenti, l’ingresso all’evento è contingentato ed è richiesto ai visitatori di indossare la mascherina.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>