VIDEO Cultura e spettacolo

Ultima modifica: 12 Gennaio 2019 14:49

In wingsuit giù dal Monte Bianco: la Valle su “Miles Above”

Aosta - Disponibili le due puntate della web serie con protagonista la Red Bull Air Force, girate in ottobre nella nostra regione. Immagini in grado di causare negli spettatori un certo debito d'ossigeno.

L’anteprima si era vista lo scorso ottobre, quando si era sparsa la voce che la Red Bull Air Force fosse in Valle d’Aosta per alcuni lanci in tuta alare, destinati a finire nella terza stagione della web serie “Miles Above”, dedicata agli sport aerei senza motore. Da qualche giorno è disponibile il risultato finale, rappresentato dalle due puntate intitolate “Italy Base”. Avvertenza: le immagini potrebbero causare negli spettatori un certo debito d’ossigeno.

La descrizione non lascia peraltro spazio all’immaginazione: “Sull”altro’ versante del Monte Bianco c’è una vallata di infinite meraviglie. Il nostro team si è unito all’esperto base jumper Scotty Bob Morgan e alla leggenda francese Fred Fugen per esplorare il lato italiano di questa vetta iconica. I lanci in Valle d’Aosta sono quanto di più lungo e ripido”.

Il giudizio è confermato nelle puntate (che complessivamente durano quasi venti minuti), con i jumpers (la Red Bull Air Force è capitanata dallo stuntman americano Miles Daisher e si erano visti, nelle preview già circolate, anche Andy Farrington, Mike Swanson e Jon Devore) a sottolineare l’unicità dei voli compiuti in Valle, nei quali “non c’è spazio per gli errori”. Guardando le riprese (sostenute dalla Film Commission Valle d’Aosta e con all’attivo, su YouTube, oltre 100mila visualizzazioni) si capisce perché.

Un commento su “In wingsuit giù dal Monte Bianco: la Valle su “Miles Above””

  • Farei un ringraziamento a Andrea Miletto originario di Courmayeur che da anni oramai vive in Svizzera e gestisce un agenzia che porta sempre (sia in inverno con i migliori sciatori e snowboarder del mondo) che in estate con questi funamboli e ha all’attivo svariati filmati girati sulle nostre montagne… se red bull e oackley in Valle sono di casa bisogna ringraziare lui…

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>