“La cura e lo sguardo”, tre appuntamenti al cinema con l’Ordine degli Psicologi

L'Ordine regionale, assieme a framedivision, ha organizzato una rassegna per scoprire la relazione tra cinema e psicologia. Si parte giovedì 3 settembre con “Tuo, Simon” di Berlant. La settimana dopo toccherà alla versione 4K di "Control" di Corbjin per chiudere il 17 con "Lontano da qui" di Colangelo.
“Control” di Anton Corbijn
Cultura

Si chiama “La cura e lo sguardo”, la rassegna cinematografica che prenderà il via il prossimo 3 settembre alle 20.30 al Cinema de la Ville di Aosta.

Piccola kermesse fatta di tre proiezioni, con una peculiarità. A curarla, infatti, in collaborazione con framedivision è l’Ordine degli Psicologi della Valle d’Aosta, con l’obiettivo di mettere al centro la relazione tra cinema e psicologia per rinnovare l’incontro tra persone, così come tra cultura e benessere con temi e orizzonti unici.

I film, selezionati da framedivision, inviteranno all’approfondimento di alcuni temi importanti del nostro quotidiano.

“L’Ordine degli Psicologi – si legge in una nota –, in linea con gli eventi proposti in questi anni, sceglie nuovamente un mezzo artistico per veicolare temi della nostra contemporaneità. Il cinema come strumento empatico e diretto per entrare in contatto con la Persona”.

Tre, si diceva, gli appuntamenti proposti a partire da giovedì 3 settembre quando, nella sala aostana, verrà proiettato “Tuo, Simon” di Greg Berlanti, pellicola del 2018 che tratta il tema dell’omosessualità, del rapporto con la famiglia e della tecnologia, attraverso una commovente e divertente storia di formazione e di ricerca dell’identità dove si scopre per la prima volta l’amore.

La settimana dopo, giovedì 10 settembre sarà invece la volta di “Control” di Anton Corbijn, il film del 2007, restaurato in 4k e da luglio 2020 tornato nelle sale, che racconta il genio e la fragilità del cantante dei Joy Division Ian Curtis, e che si possono scoprire nelle storie reali delle persone.

La rassegna si chiuderà giovedì 17 settembre con il thriller psicologico diretto dall’italoamericana Sara Colangelo Lontano da qui”, che affronta il tema del desiderio irrealizzato di essere un poeta e della ricerca della bellezza nei posti più insoliti.

Alla fine di ogni serata sarà proposto uno spazio dibattito condotto dall’Ordine degli Psicologi, un momento finalizzato alla nascita di un dialogo sui temi proposti durante le proiezioni.

L’ingresso, alla prima e all’ultima serata, è offerto dall’Ordine degli Psicologi Valle d’Aosta. La seconda serata, con in programma “Control” ha un ingresso ridotto a sei euro.

Il programma

  • Giovedì 3 settembre, ore 20.30 – “Tuo, Simon” di Greg Berlanti (110 min, 2018)
  • Giovedì 10 settembre, ore 20.30 – “Control” di Anton Corbijn (122 min, 2020)
  • Giovedì 17 settembre, ore 20.30 – “Lontano da qui” di Sara Colangelo (96 min, 2018)

Rassegna cinema psicologi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura