La luce protagonista dei prossimi eventi al Castello Gamba

Annunciati in conferenza stampa gli appuntamenti organizzati dal museo a partire dalla primavera: tante le iniziative in programma per riflettere sul tema della luce e raccontare i misteri e le meraviglie dell’universo.
Conferenza stampa
Cultura

Il Castello Gamba si prepara a festeggiare il suo decimo compleanno e dedica quest’anno speciale alla luce, organizzando una serie di  eventi per parlare del tema da vari punti di vista – artistico, storico e scientifico in primis – attraverso una pluralità di linguaggi e contenuti. Gli appuntamenti “orbitano” tutti intorno alla mostra del light artist Massimo Uberti che apre la stagione 2022 e che culminerà con l’installazione di un grande anello luminoso attorno alla sommità del Castello.

Orbita di Massimo Uberti al Castello Gamba
Progetto dell’opera Orbita

Si inizia con il primo evento in programma sabato 26 marzo, alle ore 15.30, con una visita guidata dell’esposizione “Orbita” di Massimo Uberti con il curatore Davide Dall’ombra, direttore di Casa Testori. Una seconda visita guidata è prevista per sabato 21 maggio con un doppio appuntamento, uno alle ore 15.30 e uno alle 17.30.  Il 6 aprile alle ore 18.00, presso la Sala École Hôtelière, lo storico Andrea Désandré terrà la conferenza “Una scala per il Paradiso: orbite, sfere e corpi celesti nell’ascesi occidentale”. L’intervento sarà l’occasione per riflettere sui legami tra filosofia e religione, soffermandosi sulle dottrine e le visioni che hanno tracciato la persistenza tematica della discesa, in questo mondo, e dell’ascesa nell’altro. Il 27 aprile, alle ore 21.00, è prevista una conferenza a cura dal divulgatore scientifico Adrian Fartade dal titolo “Storie dei nostri cieli!”, un appuntamento per scoprire le storie e le leggende che si nascondono dietro ai nomi delle costellazioni e dei pianeti. 

Le indagini sul cielo tra scienza e filosofia continuano anche a maggio con due conferenze a cura Jean Marc Christille e Andrea Bernagozzi, rispettivamente direttore e ricercatore dell’Osservatorio Astronomico della Valle d’Aosta, che risponderanno all’interrogativo “L’uso che facciamo della luce può avere un lato oscuro?”, raccontando come vengono studiati, da un punto di vista scientifico, i misteri dell’universo. Chiudono il dialogo tra luce e ombre gli appuntamenti di sabato 4 giugno. Il primo, alle ore 15.30, dedicato ai più piccoli e a chi ha ancora voglia di sentirsi bambino, sarà “Lumen” un laboratorio di teatro per giocare con le ombre, sperimentando con le mani e il corpo. Concluderà la giornata, alle ore 21.00, lo Spettacolo di teatro d’ombre “La forza di Arianna” di Silvio Gioia, in arte silviOmbre, che “metterà in luce” concetti e valori “messi in ombra” dalla storia.

I posti per ciascun evento sono limitati. Per partecipare è obbligatorio prenotare chiamando il numero 0166 563252. Per ulteriori informazioni consultare il sito del Castello Gamba www.castellogamba.vda.it 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura