Con Antonello Venditti e Francesco De Gregori riparte la Saison culturelle

Appuntamento alle ore 21 al Palais di Saint-Vincent. I biglietti sono andati sold out in meno di 24 ore. Possibile però che stasera qualche posto di abbonati si liberi.
venditti de gregori
Cultura

Dopo il debutto trionfale a Roma nel giugno scorso, il tour di Antonello Venditti e Francesco De Gregori fa tappa a Saint-Vincent. E’ stata affidata alla coppia d’oro della canzone italiana l’apertura della nuova stagione della Saison culturelle  questa sera, venerdì28 ottobre alle ore 21 al Palais di Saint-Vincent.

La tappa nella cittadina termale fa parte della nuova tournée, annunciata nelle scorse settimane e che farà tappa nei principali teatri italiani. I biglietti sono andati sold out nel giro di 24 ore. Possibile però che stasera qualche posto di abbonati si liberi.

Il 4 marzo scorso Venditti e De Gregori hanno pubblicato un 45 giri da collezione con la reinterpretazione a due voci di “Generale” e “Ricordati di me”, canzoni che hanno segnato la storia della musica italiana. A inizio settembre hanno invece registrato e reinterpretato altri due classici del loro repertorio “La donna cannone” e “Peppino”.

 

Insieme a Francesco De Gregori e Antonello Venditti sul palco una band che unisce per la prima volta i musicisti che da anni collaborano separatamente con i due artisti: Alessandro Canini (batteria), Danilo Cherni (tastiere), Carlo Gaudiello (piano), Primiano Di Biase (hammond), Fabio Pignatelli (basso), Amedeo Bianchi (sax), Paolo Giovenchi (chitarre), Alessandro Valle (pedal steel guitar e mandolino). Sul palco anche Fabiana Sirigu al violino e le coriste Laura Ugolini e Laura Marafioti. Il coordinamento musicale è a cura di Guido Guglielminetti e Alessandro Canini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte