Galleria 

“Sono”, i ragazzi della Cittadella illuminano lo Splendor

Tre "quadri" sonori, visivi e di movimento che attraverso le canzoni hanno portato alla Saison Culturelle lo spettacolo "summa" di questi ultimi tre anni di attività della Cittadella dei Giovani.
Cultura

 

Tre “quadri” sonori, visivi e di movimento che attraverso le canzoni – da Måns Zelmerlöw ad Ariana Grande, passando per gli AC/DC, gli Abba, Imagine Dragons e The Cinematic Orchestra, tra gli altri – hanno portato al Teatro Splendor di Aosta, “cuore” della Saison Culturelle, la “summa” di questi ultimi tre anni di attività della Cittadella dei Giovani.

“Sono”, lo spettacolo musicale e visivo nato e cresciuto tra le mura di via Garibaldi si è rivelato ieri sera – giovedì 28 febbraio – e ha emozionato. I ragazzi, anzitutto – Rebecca, Alex, Lucien, Fosco, Filippo, Alice, Gaia, Federico, Giovanni, Michele, Michela, Giulia, Marco, Giorgia, Stefano, Asia, Beatrice, Maria, Chiara, Gilbert, Natalia e Gabriele – che hanno curato la produzione in tutti i dettagli, sotto l’occhio attento di Andrea Carlotto (regia) e dei direttori artistici Enrico MontrossetDavide Dugros William Novelli.

Un percorso partito da lontano, con i casting di settembre, esploso ieri sera in uno Splendor gremito e coinvolto ma che soprattutto ha visto il “primo passo” per – molti – giovani artisti che, dalla cameretta si sono trovati avvolti tra le luci del palco della più importante rassegna culturale regionale.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura