Torna, dopo due anni, l’appuntamento con il Printemps Théâtral

La rassegna di teatro in patois, assente da due anni a causa della pandemia, riprende la sua attività. Si parte sabato 5 marzo con Le Digourdì di Charvensod al Teatro Splendor di Aosta. Sette, in tutto, le compagnie scelte per il cartellone 2022 dalla Fédérachòn Valdoténa di Téatro Populéro per la 41ª edizione.
Printemps Théâtral
Cultura

Torna, dopo due anni di stop imposto dall’emergenza sanitaria, l’appuntamento con Printemps Théâtral, la rassegna teatrale in francoprovenzale che debutterà al Teatro Splendor di Aosta sabato 5 marzo alle 21.

Organizzato dalla Fédérachòn Valdoténa di Téatro Populéro, la 41ª edizione di Printemps Théâtral è sostenuta dall’Assessorato ai Beni culturali.

Quattro le serate in cartellone, tutti di sabato, e sette le compagnie di teatro popolare valdostane che, in patois porteranno in scena le loro divertenti commedie fino alla chiusura del 26 marzo.

Nel dettaglio, si parte sabato 5 marzo, con Le Digourdì di Charvensod e lo spettacolo Eun dzano eumparfé. La settimana seguente, il 12 marzo, toccherà invece alla compagnia Le-S-Ami dou Patoué di Nus che porterà in scena Pe bien rie fa se amuser e a Le Badeun de Chouéléy, di Saint-Christophe, con la pièce Pe totta la viya… ou caze.

Sabato 19 marzo sarà la volta dello spettacolo #generasountouch portato sul palco da Le Squiapeun di Bionaz e di La bouite moderna di Le Beurt et Boun di Pollein.

Infine, il 26 marzo si chiuderà con un altro doppio appuntamento con Si lou cors pouseusse prèdzè di Lou Tracachement di Cogne e Jozé, t’i te? di Le Gantaléi di Valgrisenche.

I biglietti saranno messi in vendita al botteghino dello Splendor trenta minuti prima dello spettacolo. L’ingresso è di 8 euro per ogni spettatore a serata, e gratuito per i bambini fino a 14 anni. I biglietti acquistati in prevendita per gli spettacoli dell’edizione 2020 di Printemps Théâtral, cancellata due anni fa, saranno validi per gli spettacoli del 2022.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura