Un mese a giocAosta 2022, centinaia le prenotazioni

Aperte ieri le iscrizioni, sono già centinaia le richieste per partecipare alle attività della 14ª edizione di giocAosta che avrà per tema “Il giro del mondo in 80 giochi”, che intreccia i 150 anni dalla pubblicazione del "Giro del mondo in 80 giorni" e i 500 anni dalla prima circumnavigazione della Terra.
La locandina di giocAosta 2022
Cultura

Aperte ieri – 12 lugliole iscrizioni, sono già centinaia le richieste di prenotazioni arrivate nella prima giornata per partecipare alle attività di giocAosta, ad un mese dalla “festa del gioco” pronta a prendere vita da venerdì 12 a domenica 15 agosto nel centro storico del capoluogo.

A fare da filo conduttore alla quattordicesima edizione dell’evento “Il giro del mondo in 80 giochi”, che intreccia i 150 anni dalla pubblicazione del Giro del mondo in 80 giorni e i 500 anni dalla prima circumnavigazione della Terra.

Dopo aver resistito nelle complesse estati del 2020 e 2021 – con oltre 15.000 presenze –, la manifestazione presenta il suo nuovo e ricchissimo programma che somma appuntamenti classici e novità. L’evento si allarga nel tempo, coprendo quattro intere giornate di gioco e aprendosi con un’anteprima nella sera di giovedì 11 agosto, quando prende vita la grande novità del 2022: l’Arco d’Augusto si trasforma grazie all’Epic Challenge, l’inedito gioco-videomapping che vede proiettori ad altissima qualità fare del monumento una colossale plancia di gioco per un appuntamento di grande portata.

Il programma di giocAosta, completato dopo mesi di lavoro, è costruito intorno grande “ludoteca dei grandiallestita in piazza Chanoux: oltre 2.000 giochi in scatola in prestito gratuito sono presentati dai volontari, per essere giocati tra i portici municipali e le strutture allestite in piazza Narbonne e via Charrey.

Il calendario propone poi più di 200 appuntamenti diversi: tornei di ogni tipo (dai giochi in scatola al calcio balilla, dall’enigmistica ai puzzle) si affiancano a giochi di ruolo giochi giganti, anteprime e giochi d’indagine attraverso la città. La volontà di giocare dappertutto continua a diffondere l’evento negli spazi monumentali della città – dallo scavo archeologico della Porta Praetoria alla Tour de Bramafam, dalla Cripta della Cattedrale alla sala del Consiglio comunale –; immancabili anche gli appuntamenti con l’escape room e con le cacce al tesoro notturne (con le iscrizioni a partire dal 22 luglio). Il tutto è presentato con la nuovissima app della manifestazione, disponibile per il download gratuito per Android e iOS.

Il progetto di giocAosta è realizzato da una rete di oltre 70 soggetti coordinata da Aosta Iacta Est, organizzazione di volontariato nata nel 2009 per utilizzare il gioco come strumento di incontro e di scoperta. L’evento gode del sostegno della Regione, della Città di Aosta e della Fondazione Crt.

I dettagli dell’evento verranno presentati agli organi di informazione in occasione di una conferenza stampa in programma martedì 2 agosto alle 17.30 nella sede di Aosta Iacta Est, in place Soldats de la neige ad Aosta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura