A luglio aumentano le presenze e gli arrivi. Rispetto al 2009 bene Gressoney e Valtournenche

Se giugno era stato un mese da dimenticare per il comparto turistico valdostano luglio ha sicuramente riportato il sorriso agli operatori. I dati resi disponibili dall’Assessorato al Turismo parlano di un più 12,3% di arrivi e di un più 5,8% di presenze
Economia

Se giugno era stato un mese da dimenticare per il comparto turistico valdostano luglio ha sicuramente riportato il sorriso agli operatori. Complice anche il sole leone e le temperature tropicali, che hanno fatto fuggire molti dalle grandi città, la maggior parte delle nostre località ha ben lavorato durante tutto il mese di luglio. I dati resi disponibili dall’Assessorato al Turismo parlano infatti di un più 12,3% di arrivi e di un più 5,8% di presenze rispetto al 2009.

In totale gli arrivi sono stati 166 mila e le presenze 531mila. Ad aumentare maggiormente sono stati gli arrivi degli italiani con un +15,7% contro il 6,2% degli stranieri. Quest’ultimi segnano però il maggior aumento sul lato delle presenze, +8,5 rispetto al 5,1% dei nostri connazionali.

A scegliere la nostra regione sono, tra gli italiani, soprattutto i lombardi, (37% di presenze) seguiti dai piemontesi (25% presenze)  e dai liguri (12%). Rispetto al 2009 è aumentata del 35,5% la presenza dei trentini e del 29% dei veneti mentre ad abbandonare la Valle per altre località sono stati soprattutto i marchigiani (-23,7%) e i siciliani (-22,7%).

Tra gli stranieri invece la Valle d’Aosta viene soprattutto scelta dai francesi con 29.537 presenze, seguiti dagli olandesi (17.852 presenze) e dai belgi (14.260 presenze). Rispetto al 2009 si segnala l’aumento dei turisti dei paesi dell’Africa mediterranea, dell’Estonia e del Brasile. Calano i cinesi, gli ungheresi e i greci.

Il comprensorio che registra gli aumenti maggiori sul lato delle presenze è quello del Monte Bianco con un +27% anche se è il dato è in leggero calo rispetto al 2009, seguito dal Gran Paradiso +21% e Monte Rosa +16%. La permanenza media del soggiorno oscilla per quasi tutte le località fra i 2 e i 4 giorni, confermando quindi l’abitudine del turista a vacanze sempre più brevi.

Guardando alle località la preferita si conferma Courmayeur con un 15% di presenze. Rispetto al 2009 però si scopre come Valtournenche e Gressoney-Saint-Jean abbiamo ben lavorato portandosi rispettivamente a casa un + 26,1% di arrivi e un 20,7% di presenze e Gressoney un +23,5% di arrivi e un +12,5% di presenze.

Tra le tipologie ricettive numeri in crescita per quasi tutte le categorie ad esclusione degli agriturismi che registrano sul fronte delle presenze un calo del 3%.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte