Al Gal Valle d’Aosta ulteriori 3,1 milioni di euro per 30 progetti

Le nuove risorse sono arrivate in ragione della proroga al 31 dicembre 2022 della scadenza del Programma di Sviluppo Rurale 2014/22.
Immagine di archivio - Pila - Turismo - bicicletta -ebike
Economia

Palestre di arrampicata, itinerari escursionistici, allestimenti di aree verdi e ciclovie, interventi volti al restauro e alla riqualificazione del patrimonio culturale e naturale dei villaggi e di investimenti per la creazione e lo sviluppo di attività non agricole. A questi progetti sono destinati gli ulteriori 3,1 milioni di euro ricevuti dal Gal Valle d’Aosta.

Le nuove risorse sono arrivate in ragione della proroga al 31 dicembre 2022 della scadenza del Programma di Sviluppo Rurale 2014/22.

“La dotazione assegnata – spiega il presidente del Gal Valle d’Aosta, Alessandro Giovenzi – supera la soglia minima di contribuzione del 5% del PSR prevista dai Regolamenti europei ed è da interpretarsi come una premialità per l’azione che abbiamo messo in atto nel corso del settennio”.

Il nuovo stanziamento va ad aggiungersi ai 7.677.775,00 euro del periodo 2014-2020, già interamente impegnati dal Gal. I nuovi fondi permetteranno all’Associazione di finanziare i progetti, presentati in risposta ai bandi delle sottomisure 7.5, 7.6 e 6.4.2, giudicati ammissibili dalla Commissione di valutazione ma non finanziabili per carenza di risorse, permettendo di esaurire le graduatorie in corso di validità.

Nei primi mesi del 2022 il Gal procederà alla concessione del contributo ai beneficiari e 30 nuovi interventi potranno essere così realizzati.

Complessivamente, in questi anni, con i fondi del PSR 2014/20, il Gal Valle d’Aosta ha pubblicato sette bandi a sostegno di soggetti privati ed enti pubblici, ai quali hanno partecipato 125 progetti.

“Il nostro territorio, per crescere, necessita di un supporto concreto e tangibile in particolare per l’attività di sviluppo e innovazione, a supporto di soggetti pubblici e privati – commenta Giovenzi -. Nel prossimo futuro il Gal intende coinvolgere la comunità e i portatori di interesse, oltre che gli operatori economici, nell’elaborazione di una nuova Strategia di Sviluppo Locale per sfruttare al meglio le risorse europee, nazionali e locali che saranno messe a disposizione per il periodo di programmazione 2023/27”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte