Anche Coldiretti Valle d’Aosta manifesta al Brennero: “Made in Italy” sotto attacco

Ci sarà anche una delegazione valdostana al presidio organizzato a Coldiretti per lunedì 8 e martedì 9 aprile al Brennero per dire “no” al falso Made in Italy. Un gesto “per fermare l’invasione di prodotti alimentari stranieri spacciati per italiani".
Coldiretti foto d'archivio
Economia

Ci sarà anche una delegazione di Coldiretti Valle d’Aosta al presidio organizzato dall’associazione a livello nazionale per lunedì 8 e martedì 9 aprile al Brennero per dire “no” al falso Made in Italy.

“Per fermare l’invasione di prodotti alimentari stranieri spacciati per italiani che mettono a rischio la salute dei cittadini e il futuro dell’agroalimentare tricolore – si legge in una nota –, migliaia di agricoltori della Coldiretti da tutte le regioni lasciano le proprie aziende per andare a presidiare il valico del Brennero e smascherare il ‘Fake in Italy’ a tavola”.

L’appuntamento è previsto nell’area di parcheggioBrennero” dell’autostrada. Gli agricoltori della Coldiretti, guidati dal presidente Ettore Prandini – prosegue la nota –, verificheranno il contenuto di tir, camion frigo, autobotti con la collaborazione determinante delle forze dell’ordine.

“L’azione è resa necessaria dagli arrivi incontrollati di alimenti dall’estero che spesso non rispettano le stesse regole di quelli nazionali e fanno così concorrenza sleale alle produzioni italiane facendo crollare i prezzi pagati agli agricoltori. Per l’occasione sarà presentata l’analisi della Coldiretti sul ‘No Fake in Italy’, con i dati sul fenomeno”.

Coldiretti Valle d’Aosta sarà presente alla manifestazione con una delegazione di agricoltori, giovani imprenditori e dirigenti nel pomeriggio di martedì 9 aprile. Da Aosta è previsto un pullman le persone interessate a partecipare possono rivolgersi in Federazione chiamando lo 0165 261171.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte