Aosta Factor in liquidazione? Rollandin conferma: “Ipotesi su cui Finaosta sta lavorando”

Aosta Factor, controllata da Finaosta, si occupa di finanziare le aziende smobilizzando i loro crediti prima della naturale scadenza di riscossione. Il Capitale sociale è attualmente di circa 15 mln, mentre il patrimonio netto è di 26 mln di euro.
La sede di Finaosta
Economia

Solo giovedì il Consiglio regionale aveva accolto all’unanimità la proposta dell’Alpe di rivedere gli stipendi dei manager pubblici ovvero i dirigenti e i componenti degli organi di delle società controllate. ‘E’ un tema importante – aveva sottolineato il presidente della Regione, Augusto Rollandin – ed è necessario analizzare dettagliatamente la situazione e elaborare una proposta’.

La costellazione di partecipate potrebbe essere però nei prossimi mesi perdere una stella. A rischiare la messa in liquidazione è infatti Aosta Factor, la società per azioni, controllata da Finaosta, che si occupa di finanziare le aziende smobilizzando i loro crediti prima della naturale scadenza di riscossione. A confermare la notizia è lo stesso presidente della Regione, Augusto Rollandin che sottolinea come “è un’ipotesi su cui Finaosta sta lavorando”.

A lanciare per primo il sassolino nello stagno era stato Giancarlo Telloli, consigliere di amministrazione della stessa società che dalle pagine de “La Voce” della Stella Alpina aveva prospettato la messa in liquidazione. “Serpeggia da qualche mese – scrive Telloli – nei salotti buoni della finanza locale, un sussurro che ha la forza dirompente di un boato: è ora di liquidare Aosta Factor”

Telloli si chiede poi la ragione di tale scelta. “Una decisione tanto grave come quella di chiudere potrebbe avere senso solo se si fosse in presenza di un bilancio in rosso ma non è cosi.” Al 30 settembre 2010 la società registra un utile di oltre 1 milione e 600 mila euro. Telloli ipotizza quindi che la ragione di tale scelta stia nel “mirare ad incamerare a tempi brevi quei 20 milioni residui di capitale sociale ricavati dalla svendita”. “Una messa in liquidazione – continua il consigliere di amministrazione – segnerebbe un vero e proprio dramma per numerose aziende medie e grandi della Regione nel pieno di una congiuntura economica tra le più avverse”.

La società, creata nel 1991, vede come socio di maggioranza all’80% Finaosta e per il resto il Gruppo Banco popolare. In base ai dati presentati sul sito, nel 2011 Aosta Factor ha conseguito turnover per 505 milioni di euro, impieghi netti sulla clientela per 151 milioni di euro e un margine d’intermediazione di 4,7 milioni di euro.

Il Capitale Sociale è attualmente pari a circa 15 milioni di euro, mentre il patrimonio netto è di 26 milioni di euro. A guidare la società è, da 2009, il commercialista Jean-Claude Mochet, con vice Francesco Trifone. Oltre a Presidente e vice il cda è composto da tre membri mentre il personale alle dipendente della società è composto da 11 lavoratori.
 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte