Approvati due nuovi bandi del Programma Interreg Italia-Francia Alcotra 2021/27

Il primo è riservato alla capitalizzazione dei sei Piani integrati territoriali della Programma Alcotra 2014/20. Il secondo “Microprogetti”, vuole ampliare e diversificare gli attori pubblici e privati che lavorano per la cooperazione transfrontaliera e sostenere le operazioni che coinvolgono più direttamente i cittadini.
Palazzo regionale
Economia

Il Comitato di sorveglianza del Programma Interreg Alcotra 2021-2027 – riunitosi in videoconferenza ieri, lunedì 9 ottobre – ha approvato due nuovi bandi che riguardano anche il territorio valdostano.

Il primo, “OP 5 Un’Europa più vicina ai cittadini – invito a presentare proposte per le Strategie territoriali Alcotra (PITER+)” è riservato alla capitalizzazione dei sei Piani integrati territoriali della Programma Alcotra 2014-2020 e aprirà dal 31 ottobre al 31 gennaio 2024.

Il bando prevede, per questa prima fase, la presentazione delle nuove strategie territoriali e dei progetti di coordinamento e comunicazione. Per la Valle d’Aosta sono attesi due PITER+, uno riguardante l’Unité des Communes valdôtaines Grand-Paradis in partenariato con l’area della Città metropolitana di Torino e della Savoia per la Francia; il secondo l’area delle Unité des Communes valdôtaines Valdigne e Grand-Combin in partenariato con l’area dell’Alta Savoia per la Francia.

Il secondo bando, “Microprogetti”, ha come obiettivo principale quello di ampliare e diversificare la base di attori pubblici e privati che lavorano insieme per costruire la cooperazione transfrontaliera e di sostenere le operazioni che coinvolgono più direttamente i cittadini. La presentazione delle proposte progettuali, dal valore massimo di 75mila euro e in coerenza con gli obiettivi di digitalizzazione e tutela dell’ambiente del Programma, sarà aperto dal 23 ottobre al 5 marzo 2024.

Dal lato francese, il vicepresidente della Région Auvergne-Rhône-Alpes Nicolas Daragon ha espresso soddisfazione nell’“approvare i due bandi e rafforzare l’efficacia del nuovo Programma 2021-2027”.

“La Regione avrà l’onore di ospitare i lavori del Comitato di sorveglianza la prossima primavera 2024 – spiega invece l’assessore agli Affari europei Luciano Caveri –. Risalto e attenzione merita il Consiglio dei Giovani Alcotra per l’impegno nell’identificare i progetti che includono nelle loro azioni varie dimensioni di interesse per i giovani e per l’assegnazione del riconoscimento ‘Alcotra Giovani’ al Progetto ‘Respiration Jeunesse’ che vede la Valle d’Aosta attiva nel partenariato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte