Cambiano le regole per affidare gli incarichi fiduciari a professionisti. Approvato il ddl

La Giunta regionale ha approvato oggi un disegno di legge che modifica la legge regionale 18 del 1998. verrà richiesto come titolo di base la laurea magistrale e sarà necessario un esame comparato fra varie proposte.
Palazzo regionale
Economia

Cambiano le regole per affidare gli incarichi fiduciari dell’amministrazione regionale. Avrà infatti l’obiettivo di rendere più trasparente la procedura il disegno di legge approvato oggi, venerdì 10 dicembre, dalla Giunta regionale per modificare la legge regionale 18 del 1998 che regolava il “conferimento di incarichi a soggetti esterni all’amministrazione regionale, per la costituzione di organi collegiali non permanenti, per l’organizzazione e la partecipazione a manifestazioni pubbliche e per azioni promozionali e pubblicitarie”.

“Una modifica che si è resa necessaria – ha detto il presidente della Regione, Augusto Rollandin – in seguito a una sentenza della corte costituzionale. In particolare verrà richiesto come titolo di base la laurea magistrale e sarà necessario un esame comparato fra varie proposte, cosa che per altro avviene già in molti casi”.

Tra le novità, l’amministrazione regionale dovrà accertare l’impossibilità oggettiva di utilizzare risorse umane interne e la prestazione professionale dovrà essere temporanea e altamente qualificata. Il bando per la presentazione delle domande dovrà essere pubblicato sul sito istituzionale della Regione prevedendo una scadenza di almeno 10 giorni ed entro 30 giorni dopo la scadenza del bando il dirigente dovrà effettuare la valutazione comparativa delle stesse con esame dei curricola e colloquio.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia
Economia