Come stanno le imprese valdostane? La Chambre lancia un questionario

Il questionario 2023, articolato in 26 domande, prenderà in esame alcuni aspetti che permetteranno di supportare l’Amministrazione regionale e la Chambre Valdôtaine nella programmazione e nell’attuazione di eventuali misure di sostegno ed iniziative dedicate.
Finanza economia business
Economia

Qual è lo stato del tessuto imprenditoriale valdostano? A chiederselo è la Chambre Valdôtaine, che sta distribuendo alle imprese del territorio, via mail e Pec – oltre che sul sito www.ao.camcom.it –, l’edizione 2023 del questionario, realizzato in collaborazione con le associazioni di categoria, per ottenerne una fotografia aggiornata.

Il questionario, articolato in 26 domande e per la cui compilazione è stato stimato un tempo medio di circa 10 minuti, prenderà in esame alcuni aspetti fondamentali che permetteranno di ottenere dati utili a supportare l’Amministrazione regionale e la Chambre stessa nella programmazione e nell’attuazione di eventuali misure di sostegno ed iniziative dedicate.

Oltre ai dati anagrafici delle imprese – che, così come gli altri, saranno comunque trattati in forma anonima, spiegano dalla Camera di commercio – e ai dati economici, il sondaggio prevede approfondimenti legati agli aumenti delle voci di costo aziendali, alla green economy, all’export e all’internazionalizzazione e alla partecipazione a Fiere ed eventi, oltre ad un focus sulle infrastrutture regionali.

“Dopo i lusinghieri risultati in termini di risposta registrati nelle prime due edizioni, anche per il 2023, grazie alla fondamentale collaborazione delle Associazioni di categoria, abbiamo voluto riproporre questo importante strumento – spiega il Presidente della Chambre Roberto Sapia –. Proprio per renderlo ancora più efficace a supporto delle future iniziative da mettere in campo in collaborazione con l’Amministrazione regionale abbiamo voluto introdurre alcune sezioni tematiche che andranno ad arricchire il bagaglio di informazioni a nostra disposizione. Ancora una volta quindi ci appelliamo alla disponibilità delle nostre imprese affinché rispondano nel numero maggiore possibile al questionario proprio per renderlo sempre più preciso e rappresentativo dell’intero tessuto economico e permettere di orientare le future iniziative nella direzione più utile e pratica possibile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte