Coronavirus, la filiera di somministrazione della Valle d’Aosta scende in piazza

La manifestazione "Forchette e non forconi" è in programma domani, mercoledì 3 febbraio alle 1830 in piazza Chanoux.
Forchette no forconi
Economia

“Nasce dall’esigenza di ristoratori, gestori dei bar, aziende, agenti rappresentanti, di portare a conoscenza alla classe politica e i cittadini tutti, della grave situazione in cui ci troviamo” la manifestazione “Forchette e non forconi”, in programma domani, mercoledì 3 febbraio alle 1830 in piazza Chanoux.

“La filiera non ha nessuna appartenenza politica, e neppure di associazioni di categoria.” spiega una nota. “Tutto il sistema della ristorazione è stato “accusato” di essere untore del mondo nella diffusione del Covid…, ci hanno fatto acquistare dispositivi, lavorare in condizioni penose, abbiamo subito chiusure a singhiozzo e ci siamo sempre adeguati. Ora vediamo invece che, i supermercati sono tutti aperti con libero accesso, gli autogrill fanno regolare servizio a tavolo, tabacchi, centri commerciali e grosse catene tutte aperte”.

La filiera di somministrazione della Valle d’Aosta chiede “attenzione verso la categoria” e di poter lavorare “dopo ormai mesi di fermo” ricordando come “l’elemosina dello Stato è servita a coprire appena qualche spesa, i nostri dipendenti in cassa integrazione sono sempre in difficoltà perché non arriva.”

0 risposte

  1. Un governo folle, un paese “golpizzato” a suon di dpcm, banchi a rotelle, lotterie degli scontrini, colori che cambiano ogni venerdì e dolori che restano senza risposta. Questo è l’ultimo anno vissuto dall’Italia sotto il tacco di un uomo solo al comando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia
Economia
Economia

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte