Crisi economica, in casa Confindustria si respira aria di “cauto ottimismo”

I dati sull’economia sono ancora negativi, ma uno spiraglio all’orizzonte si intravede. Almeno secondo i risultati della consueta relazione di previsione sul secondo trimestre dell’anno elaborata dall’associazione degli industriali.
La nuova fucina inaugurata alla Cogne
Economia

Si respira aria di cauto ottimismo in casa di Confindustria. "Il miglioramento delle attese sembra consolidarsi – dichiara la presidente di Confindustria Valle d'Aosta, Monica Pirovano – ma il comparto industriale continua a ‘soffrire'. Insomma, i dati sull'economia sono ancora negativi, ma uno spiraglio all'orizzonte si intravede. Almeno secondo i risultati della consueta relazione di previsione sul secondo trimestre dell'anno elaborata dall'associazione degli industriali.

E se è vero che fra gennaio e marzo di quest'anno i segnali sono stati negativi, nei prossimi tre mesi il saldo ottimisti-pessimisti per quanto riguarda la produzione sale di oltre dieci punti percentuali: 6,67% degli intervistati rispetto a -3,57% registrato nel primo trimestre 2010 e -6,06% nello stesso periodo dello scorso anno.

Anche le previsioni degli ordini per l'esportazione sono con il segno positivo. La percentuale delle imprese che prevede un aumento è il 38%. Sul fronte dell'occupazione, il saldo il segno è ancora negativo con un -3,13% anche se la caduta si sta attenuando. Allo stesso tempo cala il ricorso alla cassa integrazione. La percentuale delle imprese che dichiara di dover far ricorso a questo ammortizzatore sociale è il 17% (il 23% nel trimestre precedente) e riguarda prevalentemente il settore manifatturiero.

Solo il 16% degli imprenditori intervistati, però, dice di voler avviare dei programmi di investimento nei prossimi 12 mesi, erano il 24% nello stesso periodo del 2009

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia
Economia
Economia

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte