Da Alpifidi crediti agevolati e garanzie consortili per le aziende colpite dall’alluvione

Alpifidi mette in campo due iniziative per le imprese valdostane di Cogne e Cervinia che hanno subito danni durante l'alluvione del 29 giugno.
Alpifidi
Economia

Un credito diretto agevolato e garanzie consortili elevabili fino all’80%. Sono le due iniziative intraprese da Alpifidi per le imprese valdostane di Cogne e Cervinia che hanno subito danni durante l’alluvione del 29 giugno.

La prima iniziativa è costituita da un prodotto di Credito Diretto agevolato – sostegno zone colpite dall’alluvione 2024 finalizzato a investimenti, spese di manutenzione riparazione per il ripristino dell’attività e per liquidità e scorte di importo compreso tra 5.000 e 100.000 Euro durata da 36 a 96 mesi (a scelta dell’interessato) con rimborso a rate mensili, con condizioni particolarmente vantaggiose ovvero un tasso fisso al 2,5% e azzeramento delle commissioni di istruttoria, azzeramento degli interessi per un periodo di preammortamento 6 mesi, il tutto con tempi e modalità di erogazione brevi e agevolate.

La seconda iniziativa consiste nel concedere garanzie consortili al 60% elevabili, qualora necessario, fino all’80%, a supporto di finanziamenti bancari con un costo commissionale annuo dello 0,60% e azzerando le commissioni di istruttoria e le commissioni di rischio.

“Ci sembrava doveroso in un momento così drammatico per le aziende colpite da queste calamità dare un segnale di vicinanza e di aiuto concreto” – evidenzia il Presidente Fracasso “nei limiti delle nostre possibilità, per contribuire alla ripartenza delle attività colpite dagli eventi alluvionali pertanto abbiamo deciso di presentare un prodotto che possa dare alle aziende la liquidità di cui necessitano nell’immediato in tempi brevi ad un tasso particolarmente contenuto consentendo loro un periodo di tempo di sei mesi senza alcun onere per ripristinare l’attività e procedere poi con il rimborso rateale del prestito solo dopo questo periodo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte