Dal 1° ottobre il gruppo Teksid-Stellantis prende il posto della Shiloh a Verrès

Sono 102 i lavoratori che passeranno alle dipendenze del gruppo Teksid-Stellantis. Graziola (Fiom): "A livello economico nessun cambiamento sostanziale, nell’accordo è prevista la stessa retribuzione e lo stesso contratto".
Shiloh Industries Italia
Economia

102 lavoratori della ormai ex Shiloh di Verrès passeranno alle dipendenze del gruppo Teksid-Stellantis.

Erano oltre 180 i lavoratori quando, nel 2018, la multinazionale americana si era insediata nello stabilimento verrezziese. 

“È importante che si sia riusciti a mantenere l’insediamento industriale in Valle e va da sé che il nostro auspicio è che si continui con la produzione, migliorandone la qualità”, ha spiegato Fabrizio Graziola, Segretario generale Fiom Valle d’Aosta.

Che cosa cambia per le lavoratrici e per i lavoratori dello stabilimento, che dal 1° ottobre sarà in capo a Magnesium Components Verrès, del gruppo Teksid-Stellantis?

“Nei fatti nulla perché continueranno a produrre componentistica per automobili – conclude Graziola –. A livello economico nessun cambiamento sostanziale, perché nell’accordo è prevista la stessa retribuzione e lo stesso contratto, cioè il contratto metalmeccanico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia
Economia

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte