Entro fine agosto chiude Deichmann, a casa tutti e sette i dipendenti

La scelta è dettata dai bilanci della filiale, di località Grand Chemin a Saint-Christophe, sempre più neri. Nel 2012 in particolare si è registrata una perdita di 75mila euro, 67mila euro nel 2013 e fino a maggio 2014 di 51.600 euro.
Economia

Entro la fine di agosto la filiale valdostana di Deichmann, l’azienda tedesca di calzature e borse, abbasserà definitivamente le serrande lasciando a casa i sette dipendenti, assunti a tempo indeterminato. "L’azienda – spiega Giorgio Piacentini della Cisl – ci ha comunicato di aver aperto la procedura di mobilità per tutte e sette le unità."

La scelta è dettata dai bilanci della filiale, di località Grand Chemin a Saint-Christophe, sempre più neri. Nel 2012 in particolare si è registrata una perdita di 75mila euro, 67mila euro nel 2013 e fino a maggio 2014 di 51.600 euro.  "I dipendenti – spiega ancora Piacentini – sono tutti giovani con un’età media di 35 anni circa ma purtroppo non possono essere inseriti in altre filiali del gruppo (sono 68 in tutta Italia) che al momento sono tutte al completo con organico o stanno riscontrando simili difficoltà di bilancio". 

Sempre sul fronte del commercio sono state ad oggi siglate circa 5 procedure di mobilità volontarie per i dipendenti Carrefour mentre è in atto il trasferimento, sempre sotto la holding Carrefour, dei 35 dipendenti circa dei due supermercati Billa di Aosta. "Il passaggio non avverrà prima di 25 giorni – spiega ancora Piacentini – e tutte le unità saranno confermate senza soluzione di continuità". 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia
Economia