Il “placet” della commissione per il rilancio complesso aziendale di Saint-Vincent

La IV commissione ha dato parere favorevole, con l’astensione di PD, PdL e VdAV/R, al disegno di legge vuole rilanciare Casinò e Hotel Billia. Per il 2010 aumento di capitale sociale di Casino de la Vallée fino ad un massimo di 98 milioni di euro.
Casinò di Saint Vincent
Economia
Per “tirar sù” e incoraggiare il futuro economico del Casinò de la Vallée passa in commisione regionale il disegno di legge, approvato a maggioranza con l’astensione dei gruppi del PD, PdL e VdAV/R, che definisce le linee-guida per l’ottimizzazione e il rilancio delle strategie di sviluppo della Casa da gioco e del complesso Grand Hôtel Billia di Saint-Vincent, oltre che sulla proposta di nuovo Statuto modificato della Casinò de la Vallée spa. “Con questo provvedimento – ha evidenziato il Presidente della Commissione e relatore dell’iniziativa Diego Empereur – la Regione intende promuovere l’accorpamento in capo a Casinò de la Vallée Spa di tutte le proprietà riguardanti la gestione della Casa da gioco e del Grand Hôtel Billia. Per il 2010, è autorizzato l’aumento di capitale sociale di Casino de la Vallée fino ad un massimo di 98 milioni di euro, da eseguirsi con conferimenti sia in partecipazioni sia in beni immobili e mobili.”

Ad oggi, gli immobili sono in parte di proprietà regionale, in parte di Casinò de la Vallée spa e in parte di Servizi Turistici Valdostani Spa. Casinò de la Vallée è partecipata dalla Regione al 99% e dal Comune di Saint-Vincent all’1%, mentre STV è partecipata al 100% dalla Regione tramite la gestione speciale di Finaosta Spa.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte