Regole più semplici per l’installazione dei dehors. Ad Aosta potranno restare aperti fino alle 24

La Giunta regionale ha semplificato le regole per la valutazione di impatto acustico. L'assessorato all'ambiente organizzerà un corso per illustrare la legge e le delibere applicative ai Comuni e alle Comunità Montane.
Dehors in piazza Chanoux ad Aosta
Economia

"Abbiamo definito i casi e le modalità per dare ai comuni gli strumenti per regolamentare i dehors". Così l'assessore regionale all'ambiente, Manuela Zublena, ha annunciato la delibera, approvata dalla Giunta regionale, che rende operativa la nuova legge regionale in materia di acustica.
In particolare, il provvedimento approvato oggi, venerdì 7 maggio, permetterà ai comuni di chiarire quali sono le attività esentate dall'obbligo di autorizzazione, in considerazione della natura occasionale o della durata limitata delle stesse. "Si tratta di un provvedimento molto atteso soprattutto per il comune di Aosta – ha aggiunto il presidente della Regione, Augusto Rollandin – il comune in cui abbiamo senza dubbio il numero maggiore di esercizi interessati".

"Sulla base di questa delibera guida – ha dichiarato ad AostaSera.it l'assessore alle attività produttive di Aosta, Bruno Giordano – intendiamo far sì che in città i dehor stagionali possano stare aperti fino a mezzanotte senza che venga fatta la relazione di impatto acustico. La stesura di questo documento avrebbe infatti aggravato ulteriormente i costi per gli esercenti".

Ora i Comuni, d'intesa con l'Arpa, potranno contestualizzazione sul proprio territorio i casi di esenzione dall'obbligo di autorizzazione per lo svolgimento di particolari attività. L'assessorato all'ambiente organizzerà, insieme al Consiglio permanente degli enti locali un corso nel mese di giugno per illustrare sia la legge sia le delibere applicative sotto il profilo delle implicazioni per i Comuni e per le Comunità Montane.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte