Una questione di disponibilità

Web marketing e prenotazione online: se ne parla ormai da tempo ma in Valle d’Aosta non sono ancora la regola. Ma siamo davvero disponibili a cambiare?
TurismoK
Economia, Società

Una delle caratteristiche fondamentali che sono richieste ad un operatore turistico, che sia albergatore, ristoratore o altro, è la disponibilità. Solitamente con questo si intende la gentilezza e la predisposizione ad andare incontro alle esigenze del cliente: questi sono sempre gli ingredienti che più di tutti assicurano la soddisfazione del turista. 
Tuttavia, guardando il sistema turistico attraverso un’ottica da addetti ai lavori, ci si rende conto che ci sono diversi modi in cui una struttura ricettiva deve rendersi disponibile verso il turista. La disponibilità, infatti, non si esprime solo nel momento della visita ma anche e soprattutto nelle fasi precedenti, cioè nella ricerca, nella decisione e nella prenotazione. In poche parole, una struttura ricettiva che si vuole proporre in maniera corretta ed efficace deve assicurarsi di essere reperibile facilmente, disponibile e prenotabile.

Prima di tutto una struttura deve essere facilmente trovabile non solo da chi ne conosce già nome, indirizzo e contatti: sarebbe troppo facile! Se prendiamo per esempio un hotel in Valsavarenche, questo deve fare in modo di essere trovato in sia relazione ad un luogo generale (ad esempio hotel in Valle d’Aosta), che in maniera più possibile precisa (es. hotel Valsavarenche) ed anche in relazione alle sue caratteristiche principali (es. hotel per heliski). Questo si ottiene sia attraverso un corretto posizionamento sui motori di ricerca che essendo presenti nei portali di destinazione (nel nostro esempio il portale turistico della Valle d’Aosta), e nei siti di riferimento per i prodotti ed i mercati che interessano alla struttura (per esempio se si propone l’heliski e si punta al mercato scandinavo si cercherà di comparire su un sito svedese dedicato allo sci). Anche i portali di prenotazione alberghiera come booking.com sono utili a farsi trovare: il cosiddetto “effetto billboard” (effetto “manifesto”) fa sì che l’utente utilizzi questi siti per cercare la ricettività in una determinata destinazione, per poi magari dirigersi sui siti web delle strutture trovate. Questi portali che dagli albergatori sono spesso visti solo come “riscossori di commissioni” per il turista sono spesso vere e proprie guide alla destinazione che illustrano in modo più completo di altri siti le possibilità ricettive in un determinato luogo.

Il passo più importante va fatto comunque sul sito web della struttura ricettiva: esso deve mettere in evidenza le tariffe (almeno indicative), deve presentare la disponibilità (ecco che questo termine si ripresenta) di camere aggiornata in tempo reale, deve consentire il contatto immediato in più modi (telefono, mail) ma soprattutto consentire l’acquisto diretto ed immediato attraverso un sistema di prenotazione online. Da questo punto di vista in Valle d’Aosta c’è ancora molta strada da fare: la prenotazione online non è ancora entrata del tutto nella mentalità di molti operatori. Si parla di mentalità non a caso: infatti non si tratta solo di inserire un sistema di booking sul sito (che comunque non è ancora molto diffuso nella nostra regione), ma anche e soprattutto di avere un approccio diverso nei confronti del mercato. Se, infatti, presentiamo la possibilità di prenotare immediatamente sul nostro sito significa che vogliamo che il cliente decida e concluda nel minor tempo possibile. Per questo non dobbiamo complicare la sua decisione ponendo troppi limiti e condizioni (ad esempio durata minima del soggiorno, obbligo di mezza pensione o check-in solo in determinati giorni) oppure non rendendo disponibili tutti i posti letto per timore di avere problemi nel gestire le prenotazioni.
Insomma, l’albergo, l’appartamento o anche il ristorante che vuole essere disponibile sul web, deve anche essere disponibile nei confronti del web e dei vari strumenti che esso offre. In fin dei conti, questo è solo un altro modo di essere disponibile nei confronti del turista.
 

A CURA DI TURISMOK

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte