Via libera dalle Commissioni alla Spa per assumere i precari della Regione

Unico voto contrario è stato quello dell’Alpe che si è vista anche bocciare la proposta di legge sulla promozione di cooperative di territorio montano. L'iniziativa legislativa dell'Alpe verrà comunque iscritto nell'ordine del giorno del prox consiglio
Palazzo regionale
Economia

Via libera per la Spa dei servizi alla Regione. Le commissioni regionali competenti, Affari generali e Assetto del territorio, hanno dato parere positivo al disegno di legge. Unico voto contrario è stato quello dell’Alpe che si è vista anche bocciare la proposta di legge sulla promozione di cooperative di territorio montano.

Il testo di legge composto da 12 articoli prevede la creazione di una società a capitale pubblico la quale assumerà i dipendenti ‘precari’ dell’amministrazione regionale. La manovra finanziaria del ministro Tremonti, infatti, impone la riduzione del 50% rispetto alla spesa sostenuta nel 2009 per il personale con contratti a tempo determinato.

“Abbiamo votato contro la proposta di legge di Alpe – spiegano i presidenti delle due commissioni Andrea Rosset e Dario Comé al fine di permetterne l’iscrizione in Aula (che un voto di astensione non avrebbe consentito) in modo da poter discutere congiuntamente le due iniziative legislative, in un’ottica di valorizzazione delle proposte delle forze di opposizione.”

“Di fronte al pericolo di vedere compromessi centinaia di posti di lavoro – dicono i Consiglieri del gruppo Alpe, Roberto Louvin e Giuseppe Cerise -, la Giunta regionale sbaglia nel non voler percorrere strade diverse dalla creazione di una ulteriore società regionale. La sua proposta, stando a quanto emerso in Commissione, pone seri problemi di legittimità costituzionale in quanto può essere considerata un ‘aggiramento’ delle norme di coordinamento sulla finanza locale.”

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia
Economia
Economia

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte