Galleria 

Crolla parte del bivacco al Col Collon

Nella notte di domenica 30 luglio, forse per le forti piogge, è crollato parte del basamento del bivacco. Il sentiero per il Rifugio Nacamuli resta aperto, con una piccola deviazione di 5 minuti.
Montagna

 

Potrebbero esser state le violente piogge a far crollare nella notte di domenica 30 luglio parte del basamento del bivacco al Col Collon a 2818 metri a Bionaz.

Il sentiero per raggiungere il vicino Rifugio Nacamuli, resta aperto, con una piccola deviazione di cinque minuti. Il crollo non pregiudica, infatti, l’accesso in totale sicurezza alla struttura ricettiva gestita dal Cai di Torino.

Il vecchio rifugio è stato costruito nel 1928 ed è ora utilizzato come rifugio di emergenza invernale.

Una risposta

  1. Buongiorno
    Correggo degli errori dell’articolo.
    Il vecchio rifugio Col Collon ed il nuovo rifugio Nacamuli NON sono situati al Col Collon (altitudine m 3114) ma ben 300 m di dislivello più in basso a quota 2818 nella comba d’Oren.
    Cordiali saluti,
    Paolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte