Berlusconi: ‘Aiuti anche al settore degli elettrodomestici’

l premier a 'Mattino Cinque': 'Allo studio del governo misure da poter concretamente mettere in provvedimenti nei prossimi giorni'. Ronchi: 'Venerdi in Cdm incentivi per l'auto'."Nel mondo siamo stati i primi a fronteggiare la crisi'.
News Nazionali

Roma, 4 feb. (Adnkronos/Ign) – Gli aiuti previsti per le auto riguarderanno anche il "settore del bianco" ossia gli elettrodomestici. Ad annunciarlo è stato il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, intervistato da Claudio Brachino per 'Mattino Cinque' su Canale 5.

Il premier sottolinea che il governo sta studiando misure da "poter concretamente mettere in provvedimenti nei prossimi giorni a sostegno di certi settori strategici della nostra economia, il settore delle auto, della componentistica, che sono in crisi, ma anche il settore del bianco, dove queste imprese producano oggetti, elettrodomestici che possono andare nella direzione di un minor consumo dell'energia e in altre direzioni ancora per un totale io credo, abbastanza rilevante. Se c'è un governo – assicura il Cavaliere – che si è mosso subito e per primo è il nostro governo contro invece tutte le dichiarazioni di questa sinistra che ogni giorno fa del suo catastrofismo la sua canzone preferita".

"Sono stato il primo il 10 ottobre – rivendica il premier – ad annunciare agli italiani che non avrebbero dovuto avere timore per i depositi che avevano nelle banche e a mettere la garanzia dello Stato contro il fallimento delle banche. Questa nostra iniziativa è stata poi esportata in Europa''.

"Nei miei discorsi con l'amministrazione americana – ricorda Berlusconi – sono riuscito a convincere il presidente Bush e i suoi collaboratori, che avevano assistito inerti al fallimento di Lehman Brothers e ad altre due istituzioni finanziarie, che invece lo Stato doveva intervenire e in effetti hanno messo nei giorni seguenti a disposizione contro il fallimento delle altre banche 700 miliardi di dollari di capitale. La prima idea, la prima iniziativa, il primo spunto abbiamo l'orgoglio di dire che è venuto da noi".

Al termine di un incontro a Bruxelles con il commissario alla concorrenza Neelie Kroes, il ministro per le Politiche europee, Andrea Ronchi, ha detto che gli aiuti al settore dell'auto potrebbero essere decisi dal governo al Cdm di venerdi. ''Cercheremo – ha affermato Ronchi – di presentare venerdì prossimo un pacchetto complesso di aiuti per i consumi, anche incentivando la rottamazione''.

Ronchi ha spiegato di aver esposto a Bruxelles il pacchetto italiano e ''Kroes ha mostrato interesse, soprattutto per il fatto che si tratta di un piano per aiutare i consumi e aspetta sabato per esaminarlo''. Le misure ''sono in linea con l'Ue'' ha sottolineato il ministro.

Che non ha risparmiato critiche agli annunci che arrivano dalla Francia. ''Non possiamo accettare che con la crisi in corso vengano alterate le regole della concorrenza – ha ammonito – Ho mostrato a Kroes la profonda preoccupazione per le dichiarazioni francesi, un discorso protezionistico che porta a un'alterazione delle regole''.

Ronchi ha spiegato che il commissario ''ha capito le preoccupazioni dell'Italia'' e Kroes, ha aggiunto, ''nelle prossime ore farà sentire la sua voce''. ''Noi non permetteremo a nessuno di giocare sporco'', ha attaccato Ronchi, sottolineando comunque che con la Francia c'è stato sempre uno spirito di ''grande collaborazione''.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati