India, 16enne violentata dal vicino di casa: tenta di togliersi la vita dandosi fuoco

Nel solo stato dell'Haryana, teatro di questo ultimo grave episodio di violenza, i casi di stupro denunciati nel 2011 ammontano a 733, anche se almeno altrettanti episodi non vengono denunciati alla polizia.
News Nazionali

New Delhi, 12 gen. (Adnkronos/Dpa) – Una ragazza di 16 anni ha tentato il suicidio, dandosi fuoco nello stato settentrionale indiano di Haryana. La polizia ritiene che il gesto sia motivato dallo stupro subito dalla ragazza a opera di un vicino di casa. La giovane ha riportato ustioni sul 90 per cento del corpo ed è ora ricoverata in ospedale in gravi condizioni. La famiglia ha denunciato l’episodio alle autorità, riferendo che la ragazza era stata minacciata di morte dal suo assalitore se avesse rivelato l’accaduto. L’uomo è stato identificato dalla ragazza e arrestato.

Si tratta dell’ennesimo episodio di violenza sessuale contro le donne al quale i media indiano stanno dando grande risalto, dopo lo stupro di gruppo del quale è rimasta vittima a metà dicembre a New Delhi una giovane di 23 anni, successivamente deceduta in un ospedale di Singapore a causa delle gravi lesioni riportate. La vicenda ha scosso l’opinione pubblica indiana che ha chiesto alle autorità di agire con maggiore celerità ed efficenza nelle indagini e nei procedimenti giudiziari per violenza sessuale.

Secondo le associazioni a tutela dei diritti delle donne, nei tribunali indiani sono attualmente circa 40mila i processi per stupro ancora pendenti. Nel solo stato dell’Haryana, teatro di questo ultimo grave episodio di violenza, i casi di stupro denunciati nel 2011 ammontano a 733, anche se almeno altrettanti episodi non vengono denunciati alla polizia. 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte