Nuovi raid a Gaza, almeno 10 morti

Il bilancio delle vittime è di 360 morti e 1.600 feriti fra i palestinesi. Israele: 'Rovesciare Hamas'. Anp: interrotti i negoziati di pace. Ban Ki Moon: da Gerusalemme 'uso eccessivo della forza'. Oggi a Parigi riunione ministri esteri Ue.
News Nazionali

Gaza, 30 dic. (Adnkronos/Ign) – Nuovi raid aerei israeliani a Gaza questa mattina, quarto giorno consecutivo dell'operazione israeliana 'Piombo fuso' contro Hamas. Fonti palestinesi denunciano almeno 10 persone uccise nelle ultime ore, con il bilancio delle vittime arrivato a 360 morti e 1.600 feriti fra i palestinesi.

Hamas, da parte sua, non ha cessato i suoi attacchi con razzi, oltre ai Qassam i più sofisticati Grad, e proiettili di mortaio contro Israele: ieri sera decine di colpi hanno raggiunto il territorio israeliano, uno dei quali la città di Ashdod a 35 chilometri dal confine con la Striscia di Gaza, provocando la morte di una donna. Sempre ieri un soldato è stato colpito da un proiettile di mortaio nella base del Negev dove era dislocato. Sono quattro i morti israeliani dall'inizio della guerra.

Una portavoce militare israeliana ha reso noto che dalla mezzanotte di oggi gli aerei da guerra di Tsahal hanno colpito 30 obiettivi, dopo i 70 centrati domenica. Tra questi, tre edifici del governo di Hamas: il ministero degli Interni, degli Esteri e l'ufficio del 'premier' Ismail Haniya.

Lunedì, il territorio intorno a Gaza è stato dichiarato 'zona militare chiusa' in vista di un possibile intervento di terra, con le unità di Tsahal che si stanno ammassando a sud.

Domenica il governo aveva autorizzato il richiamo di 6.500 riservisti, anche se ieri un portavoce militare aveva precisato che queste unità non erano ancora state mobilitate.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati