Politica

Ultima modifica: 9 Gennaio 2019 16:42

Aosta, l’Uv richiama all’unità in Consiglio comunale

Aosta - Il "Mouvement" spegne le polemiche interne alla maggioranza del Capoluogo e cerca di sedare i "malpancisti". E sottolinea l'appoggio alla giunta Centoz.

Sede Union Valdotaine

Evitato il “fuoco amico” durante l’elezione di Sara Favre a Presidente del Consiglio comunale di Aosta, quasi un mese fa, l’Union Valdôtaine – movimento del quale fa parte la stessa Favre – cerca di fare “quadrato” in maggioranza. “Quadrato” che, per certi versi, aveva cercato essa stessa di “rompere”.

O meglio, e lo dice esplicitamente in una nota, getta “acqua” sul “fuoco” dei malpancismi tutti interni al “Mouvement” ma, in fondo, nell’intera maggioranza del Capoluogo.

“L’Union Valdôtaine – si legge nel comunicato – esprime preoccupazione e sdegno per la situazione di instabilità che si sta creando negli equilibri del Consiglio Comunale di Aosta. Il nostro movimento ha eseguito tutti i passaggi necessari per la sostituzione dell’Assessore dimissionario nella massima condivisione e trasparenza, con confronti all’interno del Comité Fédéral e del gruppo consiliare dell’Union Valdôtaine”.

Mouvement che poi spiega la decisione politica, contestata dalla Section Pont de Pierre di Aosta in tempi non sospetti, di lasciare l’Assessorato ai Lavori pubblici in mano a Valerio Lancerotto al consigliere in quota Pd Antonino Malacrinò: “La scelta di rinunciare all’assessorato in questa fase è stata presa convintamente e quasi all’unanimità, un solo consigliere, infatti, si è espresso in maniera contraria. Si fatica quindi a capire l’origine dei ‘maldipancia’ all’interno del gruppo dell’Union Valdôtaine, tuttavia gli stessi potranno essere chiariti in tutte le sedi opportune, con la massima disponibilità da parte dei vertici del movimento”.

Poi l’appoggio alla giunta comunale: “La città di Aosta ha necessità di serenità, che non può che arrivare dalla serietà e dalla coerenza dei suoi amministratori, il nostro movimento conferma la piena fiducia nell’operato del Sindaco, di tutta la giunta ed in particolare della Vice Sindaco, che contrariamente a quanto dichiarato da alcuni organi di stampa, è totalmente ‘in linea’ con il movimento”.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>