Blocco delle carte esattoriali, vitalizi e immigrati: più di mille firme raccolte in Valle dalla Lega

«I gazebo di oggi in Valle d'Aosta sono stati un grande successo", commenta Marialice Boldi, Segretario della Lega Salvini Premier Vallée d’Aoste.
Il gazebo della Lega in Place des Franchises
Politica

Sono 1.161 le firme raccolte ieri in Valle d’Aosta in occasione dei gazebo organizzati in tutta Italia dalla Lega Salvini Premier. Le firme raccolte chiedono al Governo Conte di fermare la maxi sanatoria dei clandestini presenti sul nostro territorio e di bloccare l’invio di 8 milioni e mezzo di cartelle esattoriali ai cittadini, “già duramente messi a dura prova dalla crisi economica causata dalla pandemia”. Infine, i cittadini valdostani che si sono recati ai gazebo, “hanno firmato per chiedere al Governo di bloccare la vergognosa riammissione dei vitalizi”.

«I gazebo di oggi in Valle d’Aosta sono stati un grande successo”, commenta Marialice Boldi, Segretario della Lega Salvini Premier Vallée d’Aoste. “Oltre al grande numero di firme raccolte, sono stati numerosi i cittadini che hanno scelto di tesserarsi. Quarantotto nuove tessere in poche ore. In tutti quanti si è percepita la voglia di cambiamento che aleggia nella popolazione, in particolar modo per quanto riguarda la nostra Regione. Tutti attendono quanto prima la definizione della data per andare a nuove elezioni e liberare finalmente la Valle d’Aosta dal mal governo e dalla mala politica”.

0 risposte

  1. Ma se è stata grazie all’astensione della Lega che in commissione si è potuti tornare indietro sui Vitalizi! Tirare la pietra e nascondere la mano….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica