Casinò, nessun passo indietro dal Governo. Per la tranche da sei milioni si aspetta il bilancio

A spiegarlo, a margine della conferenza stampa di giunta di oggi, l'Assessore alle Finanze Stefano Aggravi: "Sarebbe un ‘peccato divino’ non chiudere il bilancio, ma sappiamo che gli organi stanno facendo i controlli".
Il Casinò di Saint-Vincent
Politica

Casinò, il Governo regionale non si smuove: per la tranche di finanziamento da sei milioni si aspetta di avere in mano il bilancio della Casa da Gioco. Giusto questa mattina, all’Ansa, l’Amministratore unico del Casinò spiegava come la situazione fosse in miglioramento e come la nuova tranche si facesse, ormai, necessaria: “È confermata un'inversione di tendenza – ragionava Giulio Di Matteo -, la società è in ripresa sotto il profilo economico. Sarebbe un peccato 'divino' non proseguire nel sostegno e nel rilancio”.

Che però aggiungeva, sibillino: “Ci sono venti destabilizzanti e il silenzio del socio di maggioranza non contribuisce a fare chiarezza. L'iter di predisposizione del bilancio è stato conforme alla legge. Dall'ultimo incontro con il socio è uscita una linea comune, la governance del casinò ha ribadito la necessità di sostegno finanziario e di continuità aziendale”.

Il riferimento è al comunicato congiunto fatto da Regione e Casa da Gioco cui fa riferimento, a stretto giro, anche l’Assessore regionale alle Finanze Stefano Aggravi, a margine della conferenza stampa di giunta odierna: “Sul ‘silenzio del socio’ – ha spiegato – con il comunicato congiunto la Regione ha già detto, e anche lo stesso Di Matteo, quanto necessario. Per ‘rubare’ le parole all’Amministratore unico sarebbe un ‘peccato divino’ non chiudere il bilancio, ma sappiamo che gli organi stanno facendo i controlli. Con l'assemblea già decisa potremo valutare bilancio e prendere provvedimenti”.

Stamane infatti Di Matteo spiegava come “il bilancio 2017 è stato trasmesso agli organi di controllo, che si sono impegnati a consegnare le relazioni il 27 o il 28 agosto, poi tutto sarà inviato al socio in attesa dell'assemblea convocata il 31 agosto o il 14 settembre". 

Aggravi comunque aspetta di avere i dati in mano: “Lo ringrazio per aver dato indicazioni sul buon andamento di questo periodo di ferie del quale il Casinò ha potuto beneficiare, e confido che presto arriveranno i dati per monitorare anche l’andamento degli incassi e dei costi dell’azienda".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica