Caveri: “indispensabile allungare la concessione del tunnel del Gran San Bernardo”

L’assessore è intervenuto oggi, venerdì 7 ottobre, ai lavori della Commissione mista italo-svizzera del Traforo, definendo “indispensabile” tale opzione, “per finanziare in ulteriore prospettiva i lavori” necessari.
tunnel gran san bernardo
Politica

“Il traforo sente e sentirà il peso dell’età e necessita di lavori importanti di ammodernamento”. Lo ha detto l’assessore agli Affari europei e partecipate, Luciano Caveri, intervenendo ai lavori della Commissione mista italo-svizzera del Traforo del Gran San Bernardo, riunita oggi, venerdì 7 ottobre, a Saint-Vincent.

Tre i “punti essenziali”, sottolineati da Caveri. “Bisogna anzitutto trovare le risorse da parte dello Stato – ha affermato l’esponente della Giunta – con un finanziamento straordinario di circa 28 milioni per i lavori da svolgere sulla soletta di ventilazione della galleria su cui per l’appalto sta lavorando la parte elvetica. Il Ministero delle Infrastrutture sembra confermare questa volontà che è stata verbalizzata nell’incontro”.

“È indispensabile poi, per finanziare in ulteriore prospettiva i lavori nel tunnel,  – ha proseguito – l’allungamento della concessione che scadrà nel 2034 sino al 2070 e, allo scopo, siamo pronti a fare la nostra parte a Bruxelles. Per questo è bene che la Regione autonoma sia informata con chiarezza dal governo del percorso del dossier che sarà all’attenzione della Commissione europea. Riproporremo, infine, al nuovo Governo italiano la possibile cessione ad Anas del tratto oggi esercito da Sitrasb dallo svincolo verso il Colle sino all’imboccatura del tunnel”.

Infine, l’Assessore si è assunto l’impegno di “insistere sul piano locale con la SAV (Società autostrade valdostane) per rimettere a norma il sistema di gallerie di Sorreley oggi a traffico limitato, che è punto di giunzione con l’autostrada del fondovalle per risalire la vallata che porta sino al tunnel”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte