Deleghe UV e dissidenti, la prima revoca a Pont-Saint-Martin

La decisione è arrivata dopo il consiglio comunale dello scorso 25 gennaio, quando "l'assessore Mauro Roveyaz ha dichiarato di aderire al neonato movimento dell'Union valdotaine progressiste', ha spiegato il sindaco Guido Yeuillaz.
Mauro Roveyaz
Politica

Come annunciato dal presidente del Mouvement, Ego Perron, è iniziata la revoca delle deleghe per gli eletti nelle liste dell’Union Valdôtaine che hanno deciso di unirsi alla controparte progessista. Il primo ad essere "detronizzato" è stato l’assessore ai lavori pubblici, alle strutture e ai servizi sul territorio di Pont-Saint-Martin Mauro Roveyaz. La decisione è arrivata dopo il consiglio comunale dello scorso 25 gennaio, quando "Roveyaz ha dichiarato di aderire al neonato movimento dell’Union valdotaine progressiste’, ha spiegato il sindaco Guido Yeuillaz. La stessa sezione di Pont-Saint-Martin dell’Uv, aveva chiesyo a Roveyaz le dimissioni dal proprio incarico di assessore. 

"Ha sostenuto di non riconoscersi più nelle linee politiche programmatiche della giunta comunale, nata su ispirazione dell’Uv e di indipendenti’, ha precisato Yeuillaz. "Nell’ottica di un contenimento della spesa – ha concluso – non verrà nominato un nuovo assessore, ma le deleghe saranno ripartite tra i membri dell’attuale giunta, composta da tre assessori, oltre che dal sindaco e dal suo vice".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica