Dopo l’apertura di Rollandin in Consiglio Pastoret e Martin scrivono alle altre forze politiche

"Vi propongo d'incontrarci - scrivono il Presidente dell'Union Valdôtaine e della Stella Alpina - secondo orari e modalità da convenire, per esaminare l’attuale situazione politica e per ricercare e condividere proposte utili alla nostra comunità”.
Maurizio Martin, Presidente di Stella Alpina
Politica

“Pur ribadendo la validità della coalizione autonomista che ha vinto le elezioni regionali 2013, sulla base delle disponibilità al dialogo già manifestate varie volte, vi propongo d’incontrarci, secondo orari e modalità da convenire, per esaminare l’attuale situazione politica e per ricercare e condividere proposte utili alla nostra comunità”. E’ questo l’invito rivolto dai Presidenti dell’Union Valdôtaine e della Stella Alpina, Ennio Pastoret e Maurizio Martin, tramite una lettera inviata questa mattina alle forze politiche di minoranza in Consiglio regionale. Dopo le parole pronunciate dal Presidente della Regione, che giovedì scorso, durante l’ultima assemblea, aveva ufficialmente aperto al dialogo con l’opposizione per “un cambiamento necessario per dare risposte in tempo breve, le più condivise possibili e rispettose dell’elettorato”, oggi è arrivata la proposta di Pastoret e Martin.

“La comunità valdostana – scrivono Pastoret e Martin – è toccata da uno straordinario periodo di crisi e di difficoltà che richiedono alle forze politiche di assumere decisioni coraggiose e di grande portata. I cittadini, i giovani e le famiglie, i lavoratori della Valle d’Aosta, come pure la sua economia, e le imprese si attendono che la politica sia in grado di superare i momenti d’inerzia che hanno caratterizzato questa prima parte della legislatura”.

Pastoret sottolinea infine che “l’attuale frammentazione politica indebolisce anche la Valle d’Aosta nel quadro delle riforme istituzionali che mirano a mettere in discussione le nostre prerogative statutarie. E’ compito quindi delle diverse forze politiche, di provare a condividere linee di azioni e punti programmatici che possano garantire all’attuale legislatura di continuare, ritrovando, all’interno del Consiglio, una forza ed una coesione che permetta di garantire scelte e decisioni che risultano necessarie per provare a superare, unitariamente, le attuali difficoltà”. 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte