Politica di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 13 Dicembre 2019 12:56

Egomnia, il Pd Vda chiede di tornare al voto

Aosta - "I consiglieri regionali si prendano le loro responsabilità, votino il bilancio regionale e dopo si torni al voto" scrive la segretaria del Pd, Sara Timpano.

Il segretario del Pd valdostano, Sara Timpano

Dopo la Lega, a chiedere di tornare alle urne è anche il Partito democratico valdostano.

“Le informazioni che stanno uscendo dalle carte del processo Geenna – che vedrebbero coinvolti molti esponenti del Consiglio e del Governo regionale in ipotesi di corruzione elettorale – destano sempre più preoccupazione,  – scrive il movimento in una nota, esprimendo anche solidarietà ad Alberto Bertin  – evidenziano una Valle d’Aosta con poche difese rispetto alle infiltrazioni mafiose, presenti da tempo, ma sempre più pervasive.”

La segretaria regionale, Sara Timpano ribadisce come “Noi siamo e saremo sempre garantisti, ma queste notizie gettano ombra e discredito sulla nostra Regione, serve chiarezza e trasparenza. Il Consiglio regionale e la Giunta facciano chiarezza e dimostrino una cambio di passo, di voler cambiare cultura e metodo di fare politica, solo per iniziare, potrebbero approvare la Commissione permanente antimafia e restituire la visibilità degli atti della Regione ai cittadini”.

Senza questo cambio di passo, “i consiglieri regionali  – prosegue Timpano – si prendano le loro responsabilità, votino il bilancio regionale e dopo si torni al voto”.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>