Equo compenso, Consiglio Valle approva proposta di legge

La proposta di legge, depositata nel marzo scorso dalla Lega VdA, è stata approvata questa mattina all'unanimità dal Consiglio regionale.
Paolo Sammaritani Luca Distort Nicoletta Spelgatti
Politica

Con un voto unanime il Consiglio Valle ha approvato nella mattinata di oggi, mercoledì 21 luglio, la proposta di legge in materia di tutela delle libere professioni e di equo compenso, presentata nel marzo scorso dalla Lega VdA.

Nell’illustrare l’iniziativa, il consigliere Paolo Sammaritani ha ricordato che “il Decreto Bersani del 2006 e il Decreto-legge n. 1/2012 – che ha abrogato definitivamente le tariffe delle professioni regolamentate – hanno prodotto una totale deregolamentazione del settore portando a una situazione iniqua”. La proposta interviene nell’unico ambito in cui il legislatore regionale può agire: il diritto dei professionisti all’equo compenso nei confronti della pubblica amministrazione. “Era quindi tempo che anche la Valle d’Aosta si dotasse di questo strumento normativo,  – ha evidenziato Sammaritani – che rappresenta un primo passo importante di una regione che vuole tutelare il lavoro e i lavoratori in tutte le sue espressioni, pubbliche e private, nel rispetto dei principi dettati dalla Costituzione e senza irrazionali pruriti ideologici.”

Per l’Assessore  allo sviluppo economico e lavoro, Luigi Bertschy, “questa è una prima tappa di un percorso molto lungo: il mondo delle professioni va preso in carico da parte sia della politica sia dell’amministrazione. Le leggi sono datate e c’è la necessità di elaborare una legge che dia una risposta definitiva al mondo delle professioni: stiamo facendo le prime riflessioni perché oltre all’aspetto legislativo c’è la necessità di creare una struttura dedicata – che oggi non esiste in Regione – che tuteli e dia risposte al settore dei professionisti, anche per aiutare i giovani che si affacciano sul mercato del lavoro.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica
Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte