Ferrovia, oltre 15 milioni di euro per riattivare l’Aosta-Pré Saint Didier

Confermando la volontà del governo di dar gambe alla legge di iniziativa popolare l'Assessore ha spiegato che sono in corso incontri con Rfi e con l'affidatario del servizio per esaminare tutte le opzioni di potenziamento.
stazione ferroviaria aosta
Politica

Servono 15 milioni di euro per riattivare la linea Aosta/Pré-Saint-Didier. A dirlo in consiglio regionale l'Assessore regionale ai Trasporti, Claudio Restano, rispondendo ad una interrogazione del suo predecessore Aurelio Marguerettaz. Confermando la volontà del governo di dar gambe alla legge di iniziativa popolare l'Assessore ha spiegato che sono in corso incontri con Rfi e con l'affidatario del servizio per esaminare tutte le opzioni di potenziamento. La tempistica indicata è di 6 mesi mentre il costo annuale lordo stimato per la ripresa del servizio è di 1 milione 673 mila euro per otto coppie di corse giornaliere. "Un importo che, essendo pendente un contenzioso con Trenitalia, potrebbe aumentare" ha spiegato Restano.  Ulteriori interventi saranno stimati anche alla luce delle valutazioni sull'allungamento della tratta fino a Courmayeur. Le valutazioni sulla riattivazione della tratta riguardano anche la possibilità di riclassificare la tratta, nell'ottica di eliminare l'attuale vincolo assiale di 16 tonnellate.

"Per proseguire negli interventi non è possibile non partire dagli studi esistenti che, impietosamente, elencano criticità importanti – ha sottolineato Aurelio Marguerettaz –  le disponibilità in bilancio sono limitate"  

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte