Gioco d’azzardo, il regolamento per i Comuni della Plaine arriverà al Celva

il Sindaco di Charvensod Ronny Borbey - spiega Centoz - ha incontrato l'Assessore regionale per redigere un regolamento-tipo da proporre a tutti gli Uffici comunali della Plaine".
Politica

A quasi un anno esatto dall'approvazione – era il 14 dicembre 2016 – il regolamento del Comune di Aosta sul contrasto al gioco d'azzardo torna in ordine del giorno dell'assemblea cittadina.

A chiederne conto è Carola Carpinello, Altra Vda, con il Sindaco Fulvio Centoz che, in risposta, dà qualche dato sull'applicazione del regolamento e spiega come il Celva sia al lavoro su una norma che possa coinvolgere anche i comuni limitrofi al Capoluogo: “Durante un Conseil de la Plaine – spiega il Primo cittadino aostano – il Sindaco di Charvensod Ronny Borbey, che ha la delega per azzardopatia all'interno del Celva, ha spiegato di aver incontrato l'Assessore regionale per redigere un regolamento-tipo da proporre a tutti gli Uffici comunali riguardo il contrasto al gioco d'azzardo”.

Regolamento-tipo che dovrebbe, come già per Aosta, dare un “giro di vite” sugli orari di accensione delle macchinette. Riguardo il Capoluogo, Centoz aggiunge che: “In questo mese sono stati effettuati circa 30 controlli e ad oggi, sul rispetto degli orari di spegnimento non è stata elevata nessuna sanzione. Ad oggi ci sono 64 macchinette da gioco sul territorio comunale, ed i controlli continueranno, è stato appena chiuso un corso di formazione obbligatorio per i gestori delle slot.”

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte