Politica

Ultima modifica: 7 Settembre 2019 9:50

Governo, Fosson scrive al premier Conte: “reale e fattiva collaborazione per un sempre maggiore dialogo”

Aosta - Presidente della Regione che ha inviato una lettera anche neo Ministro agli Affari regionali e autonomie Boccia auspicando una "reale collaborazione per lo sviluppo dell’Autonomia speciale".

Antonio FossonIl Presidente della Regione Antonio Fosson

Il “day after” dopo il giuramento del nuovo (e vecchio, visto che sostituisce se stesso) Presidente del Consiglio Giuseppe Conte la politica valdostana si risveglia dal torpore estivo.

Tra il cauto ottimismo di Adu e l’aperta critica della Lega al nuovo esecutivo e alla squadra di ministri, c’è il Presidente della Regione Antonio Fosson che oggi – venerdì 6 settembre – ha inviato le lettere di augurio di buon lavoro al nuovo Governo nazionale.

In particolare, Fosson ha evidenziato al Presidente del Consiglio dei Ministri Conte “la disponibilità della Regione ad una reale e fattiva collaborazione per un sempre maggiore dialogo in favore di azioni volte al mantenimento di un alto profilo istituzionale dell’Italia, in tutti i contesti e, in particolar modo, in Europa”. 

“A questo proposito ha aggiunto Fosson nella sua missiva desidero rinnovare la possibilità di un’intesa leale e concreta tra il Governo regionale e il suo Esecutivo, anche attraverso il contributo maturato dal nostro patrimonio identitario e dalla nostra esperienza autonomista”.

Tra i componenti della compagine di governo Fosson ha anche inviato una lettera al neo Ministro agli Affari regionali e autonomie Francesco Boccia, nella quale ha sottolineato che “La Valle d’Aosta è pronta a fare la sua parte, collaborando con Lei e con il Governo di cui fa parte, per il mantenimento di un dialogo, franco e vivace, improntato al rispetto istituzionale e ad una reale collaborazione per lo sviluppo dell’Autonomia speciale che caratterizza il nostro ordinamento e di cui siamo fieri, così come per fornire il nostro contributo al sistema regionale dell’Italia intera”.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>