Il Centrodestra ha scelto: i candidati alla guida di Aosta saranno Paolo Laurencet e Renato Favre

Laurencet, dottore commercialista e docente universitario è il candidato Sindaco di Fratelli d'Italia e Forza Italia. Al suo fianco Favre, già Presidente del Consiglio comunale dal 2005 al 2010. Al lavoro sui dettagli per le Regionali, Aiello sarà invece candidato ad Aosta.
Paolo Laurencet, candidato Sindaco di Aosta per Fratelli d'Italia e Forza Italia
Politica

I “cinguettii” social della presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni e, a stretto giro, del vicepresidente di Forza Italia Antonio Tajani lanciano la volata: alla guida di Aosta i candidati, rispettivamente Sindaco e Vicesindaco, saranno Paolo Laurencet e Renato Favre.

Laurencet, candidato alla fusciacca, è dottore commercialista e docente universitario, oltre ad essere il Responsabile economico di Fratelli d’Italia Valle d’Aosta.

Al suo fianco Favre, profondo conoscitore del Consiglio comunale del Capoluogo, essendo stato eletto nell’Assemblea cittadina nel 1990, in quota Union Valdôtaine. Assessore alle Politiche sociali e, in seguito, allo Sport, Turismo e Commercio venne rieletto nel 2005, assumendo la carica di Presidente del Consiglio comunale fino al 2010.

Il portavoce di Fratelli d’Italia Alberto Zucchi spiega: “Sono da poco tornato da Roma, da un incontro con il coordinatore nazionale, e quei ‘tweet’ sono la conseguenza ed il suggello di queste candidature sulle quali lavoravamo da tempo”.

Zucchi svela poco, anche perché in vista per l’alleanza di centrodestra c’è una conferenza stampa nel weekend, voluta per presentare ufficialmente i candidati. Però siamo ai dettagli: “Dal momento che stiamo preparando due liste, una per le Regionali e una per le Comunali – aggiunge Zucchi –, stiamo facendo gli ultimi ritocchi per la ‘collocazione geografica’ e per la rappresentanza di genere”.

L’unica cosa che rivela è che Lorenzo Aiello, entrato in FdI a febbraio, e portavoce del partito per il Comune di Aosta, sarà candidato nuovamente, e da capolista, per un posto in piazza Chanoux.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica