Il PalaIndoor di Aosta riaprirà completamente ad inizio 2024

A spiegarlo, in Consiglio comunale, l'Assessore ai Lavori pubblici Cometto in risposta ad una interrogazione di Renato Favre (Forza Italia). A settembre 2022 riaprirà il piano terra della struttura, quindi la pista di atletica e la palestra di arrampicata, oltre al campo di tennis al coperto.
Politica

Il PalaIndoor di Aosta non sarà totalmente riaperto, quindi usufruibile, prima dell’inizio del 2024. Nel frattempo, a settembre di quest’anno potranno riaprire e accogliere le attività sportive la pista di atletica, la palestra di arrampicata – quindi quasi tutto il piano terra – ed il campo di tennis al coperto.

A dirlo in Consiglio comunale, in risposta ad una interrogazione del Vicepresidente Renato Favre (Forza Italia), l’Assessore ai Lavori pubblici Corrado Cometto.

“Per la cosiddetta ‘fase zero’ – ha spiegato –, il 12 novembre è stato approvato il progetto esecutivo che con altre spese previste vede un importo complessivo di 395mila euro, ed un finanziamento regionale per 150mila euro. Siamo in attesa delle verifiche previste dalla normativa, ed è in corso formalizzazione dell’affidamento. Seguirà a breve la stipula del contratto. L’inizio dei lavori è previsto ragionevolmente per il maggio 2022. Con 90 giorni per realizzare le opere, la consegna del primo lotto è prevista per l’agosto 2022”.

Più complessa la partita per il resto della struttura, questione che chiuderebbe i lavori portando al tanto agognato Cpi, la Certificazione prevenzione incendi.

Cometto spiega: “Entro dicembre 2022 è prevista l’approvazione del progetto esecutivo. L’inizio e la fine dei lavori sono previsti per il 2023. L’ottenimento del Cpi finale per la struttura, per renderla fruibile completamente, è previsto per l’inizio del 2024”.

A settembre, quindi, per il piano terra ed il tennis si riaprono le porte della struttura, con un ‘Cpi parziale’, mentre il resto rimarrà chiuso.

Soddisfatto per la completezza della risposta, Favre non lo è invece per il contenuto: “La morale della morale – ha risposto laconico – è che l’intero complesso non sarà a disposizione prima di inizio 2024. In pratica alle calende greche”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica
Politica