Imu sugli impianti a fune, Lanièce presenta un’interrogazione urgente

Lanièce chiede di "trovare al più presto una soluzione perché qualora passasse la logica di questa sentenza, si metterebbero in ginocchio le innumerevoli imprese del comparto della neve".
Nuova funivia del Plateau Rosa
Politica

"Trovare al più presto una soluzione perché qualora passasse la logica di questa sentenza, si metterebbero in ginocchio le innumerevoli imprese del comparto della neve, contribuendo inoltre ad aprire la strada all’abbandono di numerosi territori in quota". E’ quanto chiedono il senatore valdostano Albert Lanièce e il senatore Franco Panizza con una interrogazione urgente al Presidente del Consiglio Renzi ed al Ministro dell’economia e delle finanze Padoan.

"In questa sentenza viene impropriamente scritto che l’impianto di risalita svolgerebbe una funzione esclusivamente commerciale di integrazione delle piste da sci e non sarebbe ipotizzabile, nemmeno parzialmente, un suo utilizzo come mezzo di trasporto pubblico. Così, tuttavia, non è per molte Regioni e per tutto il resto d’Europa che considerano, invece, gli impianti a fune assimilati al trasporto pubblico", tengono a puntualizzare i senatori. "Occorre dunque sgombrare il campo da equivoci di questo tipo, ed evitare che ricada sulle spalle della politica il peso di una decisione che non è stata assunta nelle sedi ove si forma la volontà popolare e la rappresentanza dei territori".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica