Politica

Ultima modifica: 25 Aprile 2019 18:11

La “verifica” fa centro, la maggioranza in Regione resta in piedi

Aosta - In tre ore di verifica di maggioranza il governo Fosson incassa la fiducia dei 18 eletti e dei movimenti che li rappresentano. Assente alla riunione Claudio Restano, il consigliere "dissidente" che con il suo voto contrario alla Monterosa Ski ha aperto la strada al "vis à vis" tra i partiti.

Verifica di maggioranza

La situazione politica è grave ma non è seria. Forse neanche così grave viste le facce distese a seguito della verifica di maggioranza regionale avvenuta oggi a delegazioni allargate nella sede dell’Union Valdôtaine.

Facce distese ma parole poche dopo le tre ore piene di “conclave”, la prima con i soli rappresentanti dei 15 (Uv,Uvp,StellaAlpina,Alpe ed Epav, anche se non c’era nessuno per questi ultimi), poi con l’arrivo della Vice coordinatrice di Pnv Annita Prezzavento e Luca Distasi, in rappresentanza del movimento giovanile “Pour Nos Jeunes”.

Il Presidente Fosson non diserta la riunione, ma arriva mezz’ora dopo ancora con la fitta delegazione del Front Valdôtain composta da André Lanièce, Ennio Pedrini, Marco Busanelli e Davy Gerard.

Il comunicato, alla fine della verifica di maggioranza “resasi necessaria in seguito agli avvenimenti recenti occorsi in Consiglio regionale”, certifica telegraficamente che la maggioranza a 18 è ancora lì: “All’unanimità i movimenti hanno ribadito la loro adesione alla maggioranza e al governo guidato dal Presidente Fosson, che sta lavorando per attuare i punti programmatici concordati a dicembre”, seguiti da “una chiara assunzione di rispetto all’attuazione del programma e agli impegni assunti”.

Un appoggio “confermato in maniera decisa” anche da parte del Front Valdôtain, per bocca di Busanelli, che oltretutto “non è mai mancato da parte della Presidente Rini che ci rappresenta in Consiglio in questi mesi, dopo l’accordo programmatico di governo”, come spiega al termine dell’incontro Busanelli.

La maggioranza a 18 resiste, e Pnv pure

La domanda che circola è una sola: dopo il voto contrario di Restano sulla Monterosa Ski in Consiglio – che ha fatto andare sotto la maggioranza e, di fatto, aperto alla verifica, Pnv esiste ancora?

Secondo la Vice coordinatrice Prezzavento sì: “Ci siamo chiariti – ha spiegato – e l’incontro è andato meglio del previsto. La maggioranza è ancora a 18, il Consigliere Restano non c’è perché aveva un impegno che non poteva evitare ed il coordinamento ha dato a me la delega”.

Verifica che però è solo all’inizio, come ha spiegato invece il “padrone di casa” di Uv, il Presidente Erik Lavevaz: “Pnv ha ribadito l’appoggio al PresidenteFosson, peraltro del suo movimento. Ci ritroveremo la prossima settimana per l’analisi di qualche punto programmatico. Ci sono ancora dei problemi da portare però all’interno dei movimenti, per chiarirsi, ed evitare che arrivino in Consiglio”.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>